Il Foggia cala il tris: il 3-0 alla Vibonese vale la terza vittoria consecutiva

0
22 views

Il Foggia batte con un convincente 3-0 la Vibonese, riagganciando in vetta il Lecce.
La partita si sblocca al 41ᄚ con la rete di Riverola, abile a battere Russo con un tiro di sinistro sul cross di Angelo deviato dal tentativo di tiro di Agnelli.
Nella ripresa i padroni di casa legittimano la superiorit� tecnica e di gioco realizzando con Mazzeo, abile a realizzare il 2-0 ed il suo primo gol in maglia rossonera finalizzando una ripartenza molto rapida con un preciso tiro di sinistro, e Sarno, che mette la partita in cassaforte mettendo alle spalle del guardia pali ospite sfruttando il passaggio filtrante di Sainz-Maza.

Stroppa schiera un 4-3-3 con Guarna in porta; difesa con Angelo e Rubin terzini, Coletti ed Empereur al centro; a centrocampo Vacca � il play tra le mezzali Agnelli e Riverola; in attacco Mazzeo punta di riferimento, con Sarno e Chiric� ai suoi lati.
Costantino sceglie anch�egli un 4-3-3 con Russo tra i pali; linea difensiva composta da Franchino e Sabato esterni, Manzo e Sicignano al centro; davanti alla difesa agisce Giuffrida tra gli interni Yabr� e Paparusso; il trio offensivo � composto da Scapellatto e Leonetti a supporto di Saraniti.

La partita procede senza particolari emozioni fino al 10� minuto quando Chiric� prova a spezzare la noia con un tiro dai 30 metri che termina di poco alto sulla traversa della porta difesa da Russo.
Al 13� Riverola batte un calcio di punizione poco lontano dal vertice sinistro dell�area di rigore della Vibonese crossando al centro e generando un batti e ribatti che porta alla ripartenza della Vibonese che conquista il primo corner del match: dalla bandierina � Sabato a cercare un compagno appostato a centro area ma trova attenta la difesa locale che conquista il possesso della sfera.
Il primo calcio dメangolo del Foggia arriva poco dopo lo scoccare della mezzメora, con la battuta tesa di Sarno sul primo palo che trova attento Russo.
Sullメazione seguente sono ancora i モSatanelliヤ ad usufruire di una buona occasione, ma Sarno colpisce la barriera sul calcio di punizione battuto da poco meno di 20 metri.
� ancora Chiric� a cercare fortuna con un tiro dalla distanza al 20�, ma anche in questo caso il suo tentativo non impensierisce il numero 1 ospite, terminando di molto fuori.
Alla met� della prima frazione di gara il Foggia conquista e batte con Sarno il secondo corner del match, con la sfera che giunge a Riverola il cui tiro viene deviato nuovamente in corner da Saraniti. Il terzo tiro dalla bandierina viene battuto nuovamente da Sarno che trova attento Russo, abile ad abbrancare in presa alta un pallone indirizzato sul secondo palo.
Gli uomini di Stroppa non riescono ad entrare in area di rigore e cercano fortuna con tiri dalla distanza, ma anche al 23ᄚ il tentativo, questa volta di Sarno, risulta essere impreciso.
Gli ospiti provano a rendersi pericolosi con un calcio di punizione battuto poco lontano dal lato corto sinistro dell�area di rigore rossonera con Guarna che smanaccia prima che il Sig. Mancini di Fermo fischi un fallo in attacco dei rossobl�.
Il quarto calcio d�angolo del Foggia viene battuto nuovamente da Sarno e culmina con la conquista di un nuovo tiro dalla bandierina. Sulla battuta di Chiric� nasce un�azione in favore dei dauni che termina con la presa alta di Russo sul cross al volo di Angelo.
� ancora Angelo a rendersi pericoloso al 27� quando il suo tiro-cross, dopo il tacco illuminante di Sarno, viene deviato in angolo da Russo. Sugli sviluppi del sesto corner, battuto da Sarno, � Empereur a colpire di testa senza tuttavia riuscire ad indirizzare nella maniera giusta la sfera per farla terminare in rete.
Poco dopo lo scoccare della mezz�ora Vacca prova a lanciare Mazzeo che viene anticipato da Russo che tuttavia non riesce a bloccare la sfera servendola involontariamente a Riverola che per� esalta i riflessi del numero 1 ospite che riesce a salvare la sua squadra.
Al 32� Chiric� cerca nuovamente la via del gol con un tiro dalla distanza facendo la barba al palo alla sinistra della porta difesa da Russo con un diagonale mancino rasoterra.
180 secondi pi� tardi altra punizione da posizione interessante per i �Satanelli�, ma Riverola non riesce ad alzare a sufficienza la traiettoria del tiro per superare la barriera ordinata da Russo.
Al 36� il Sig. Mancini di Fermo estrae il primo cartellino giallo della partita mostrandolo a Paparusso, reo di aver fermato fallosamente Sarno che puntava l�area di rigore. Questa volta � Mazzeo ad incaricarsi del tentativo di realizzazione del piazzato, tuttavia anch�egli senza riuscire a concretizzare la possibilit�.
Classica azione di Sarno al 39� che si accentra dalla destra e cerca un tiro sul primo palo che per� non inquadra lo specchio della porta.
Azione pericolosa del Foggia 60 secondi pi� tardi con il cross basso di Angelo che viene impattato praticamente a botta sicura da Mazzeo che per� vede il suo tiro respinto dalle gambe di Russo. In caso di realizzazione tuttavia il gol non sarebbe stato convalidato per la posizione di off-side di partenza del numero 19 locale.
Si arriva al 41� ed il Foggia riesce a sbloccare la partita: Angelo, servito da Sarno, il cui passaggio al centro dal fondo viene svirgolato da Agnelli, la sfera diventa per� buona per RIverola che con il mancino prende in controtempo Russo e lo batte realizzando la rete che vale l�1-0.
Poco dopo il nuovo calcio dメinizio Agnelli recupera la sfera e viene steso da Giuffrida che nellメoccasione viene ammonito.
Nel corso dei 60 secondi di extra-time � Angelo a rendersi pericoloso con un rasoterra che viene respinto da Russo e spazzato dalla difesa ospite prima del duplice fischio del direttore di gara.

La seconda frazione di gioco ha inizio con gli stessi 22 interpreti titolari.
Al 51ᄚ la bella conclusione dal limite dellメarea di rigore di Mazzeo con il destro, dopo aver addomesticato un difficile passaggio di Agnelli ed essersi creato lo spazio per poter tentare la battuta a rete, termina di pochissimo a lato.
La prima sostituzione del match arriva al 53� ed � di Costantino che decide di inserire Cogliati al posto di Paparusso.
120 secondi pi� tardi Sarno premia nuovamente la sovrapposizione di Angelo il cui passaggio basso a centro area non trova la battuta a rete di Agnelli che colpisce male la sfera.
Al 56� ammonizione per Riverola che dopo aver perso sulla propria trequarti difensiva la sfera nel contrasto con Yabr�, lo stende per non consentire al giocatore ospite di poter calciare a rete. Leonetti si incarica della battuta del calcio piazzato tirando per� alto.
Anche Stroppa opera il suo primo cambio al 62ᄚ con Quinto che va a sostituire Riverola.
Il primo tiro della partita della Vibonese arriva un giro di lancette pi� tardi con la sventola di Sabato partito da posizione decentrata di poco all�intero dell�area di rigore che viene respinta con i pugni da Guarna con la sfera che viene in seguito spazzata da Vacca.
Sul capovolgimento di fronte � Sarno a cercare senza successo la via del gol con un tiro a giro di poco al di fuori dei 16 metri.
Si arriva al 65� e Mazzeo sigla il 2-0: rapidissima ripartenza dei padroni di casa con Quinto che verticalizza di prima intenzione per Sarno che questa volta preferisce premiare la sovrapposizione di Agnelli sul cui passaggio, deviato da Manzo, � abile Mazzeo a portarsi la sfera sul mancino, il suo piede preferito, con una giravolta e calciare a rete sopra la testa di Sicignano appostato sulla linea di porta.
2 minuti pi� tardi ammonito anche Sabato per una trattenuta ai danni di Sarno. Costantino approfitta della pausa per sostituire Leonetti con Rossetti.
Il primo tiro della bandierina della ripresa equivale al settimo battuto nella partita dal Foggia, con il tentativo di schema che tuttavia non porta alla conclusione auspicata.
La seconda sostituzione di Stroppa avviene al minuto 71, con l�ingresso di Sainz-Maza per Chiric�.
Quando il cronometro di gioco segna il 78ᄚ Sarno realizza il 3-0: verticalizzazione di Coletti proprio per il neo-entrato Sainz-Maza che difende la sfera e serve con un passaggio filtrante Sarno che, dopo essersi incuneato in area di rigore ed aver vinto un contrasto, calcia a rete e batte per la terza volta Russo.
Costantino decide di operare lメultima sostituzione a sua disposizione prima del nuovo calcio dメinizio rimpiazzando Saraniti con Di Curzio.
Un minuto pi� tardi anche Stroppa termina i cambi a sua disposizione concedendo 10 minuti di partita a Padovan, inserendolo al posto di capitan Agnelli.
Nei 9 minuti successivi non accade praticamente nulla con il Foggia che mantiene senza alcun problema il controllo della sfera e quindi del gioco, fino all�errore di Vacca che serve involontariamente Cogliati che prova ad involarsi verso la porta di Guarna ma, rimontato da Empereur, riesce a far partire solamente un debole tiro che pu� essere controllato senza alcun problema dal numero 1 locale.
Nel primo dei 5 minuti di recupero Sainz-Maza cerca la via del gol con un tiro dai 20 metri che termina di molto alto sulla traversa.
Bella azione in velocit� dei �Satanelli� al 93� con Manzo che anticipa Padovan sul filtrante di Sarno servendo involontariamente Angelo il cui tiro-cross non trova nessun compagno n� inquadra lo specchio della porta.
Un minuto dopo disattenzione di Coletti che anticipa Di Curzio ma non riesce a completare il suo disimpegno con la sfera che diventa buona per Cogliati il cui tiro viene deviato in corner da Guarna. Sulla battuta del corner il numero 1 rossonero riesce ad impossessarsi della sfera senza grattacapi.
Poco prima del fischio finale � Sarno a cercare per l�ultima volta la via del gol, ma il suo tentativo di tiro a giro di prima intenzione su assist di Sainz-Maza risulta essere impreciso e termina sul fondo.
Sul rinvio di Russo il Sig. Mancini di Fermo emette il triplice fischio che sancisce la fine del match.

Il Foggia vince la 3^ partita consecutiva, la 1^ mantenendo la porta imbattuta, riagganciando in vetta alla classifica del campionato il Lecce che aveva vinto per 3-1 a Melfi nel pomeriggio.
La Vibonese subisce la prima sconfitta in campionato dopo un pareggio per 1-1 ottenuto ad Agrigento e la vittoria per 1-0 nel match casalingo contro il Fondi.

Tabellino:

Foggia 3-0 Vibonese
41ᄚ Riverola (Fog); 65ᄚ Mazzeo (Fog); 78ᄚ Sarno (Fog)

Formazioni:

Foggia (4-3-3): Guarna; Angelo � Coletti � Empereur � Rubin; Agnelli (80� Padovan) � Vacca � Riverola (62� Quinto); Sarno � Mazzeo � Chiric� (71� Sainz-Maza)
A disposizione: Sanchez ヨ Loiacono ヨ Letizia ヨ Martinelli ヨ Agazzi ヨ Sicurella ヨ Dinielli ヨ Sansone ヨ Gerbo
Allenatore: Sig. Giovanni Stroppa

Fidelis Andria (4-4-3): Russo; Franchino � Manzo � Sicignano � Sabato; Yabr� � Giuffrida � Paparusso (52� Cogliati); Scapellato � Saraniti (78� Di Curzio) � Leonetti (67� Rossetti)
A disposizione: Cetrangolo ヨ Chiavazzo ヨ Legras ヨ Cinquegrana ヨ Tindo ヨ Lettieri ヨ Buda ヨ Mengoni ヨ Usai
Allenatore: Sig. Massimo Costantino

Ammoniti: 36ᄚ Paparusso (Vib); 42ᄚ Giuffrida (Vib); 56ᄚ Riverola (Fog); 67ᄚ Sabato (Vib)

Espulsi:

Arbitro: Sig. Enrico Mancini di Fermo
1ᄚ Assistente: Sig. Claudio Cantiani di Venosa
2ᄚ Assistente: Sig. Alessandro Salvatori di Rimini

Foto: Antonello Forcelli