Il Foggia perde male a Lecce: decide La Mantia

0
104 views

Il Foggia cade per 1-0 al モVia del Mareヤ contro il Lecce, senza mai riuscire ad impensierire seriamente Vigorito che di fatto non si sporca praticamente mai i guantoni per conclusioni rossonere.

Liverani schiera un 4-3-1-2 con Vigorito tra i pali; difesa con Venuti e Calderoni terzini, Meccariello e Lucioni al centro; in mediana Tachtsidis detta i tempi tra Majer e Petriccione; sulla trequarti agisce Mancosu alle spalle del duo di attacco formato da La Mantia e Falco.
Padalino risponde con un 3-5-2 che vede Leali in porta; davanti a lui agiscono Loiacono, Billong e Ranieri; a centrocampo Greco � il playmaker con Agnelli e Busellato interni, Ngawa e Kragl esterni; in attacco il duo � formato da Iemmello e Mazzeo.

Parte meglio il Lecce con il Foggia che si difende bene e Leali che dice no al tiro centrale di Falco al minuto 8 e la debole sforbiciata di La Mantia 3 minuti pi� tardi. Dopo l�incornata ancora di La Mantia ed il tiro-cross di Petriccione controllati dal portiere rossonero, � Loiacono al 22� a frapporsi con la testa al tentativo dal limite di Mancosu.
Al 32メ Tachtsidis prova con un gran tiro di poco largo a cambiare il punteggio, con Greco che si immola poi al 38メ per deviare in angolo il tiro di Falco che si era precedentemente liberato con una magia di Kragl.

Per una nuova emozione si deve attendere la ripresa, con Leali che vola per neutralizzare il tentativo di Petriccione dal limite su sviluppi di corner al 47メ, mentre al 54メ Kragl cerca ll gol direttamente da calcio dメangolo trovando un difensore locale a prolungare il tentativo – che si sarebbe probabilmente spento fuori – oltre il fondo.
La Mantia al 55メ incorna sul fondo il cross di Calderoni, ma al 59メ non fallisce: il centravanti giallorosso, nuovamente di testa, non lascia scampo a Leali sul cross dalla trequarti di Petriccione.
Ci si aspetta la reazione del Foggia, ma � il Lecce a calciare alto con Majer al 62�, poi al 65� Tachtsidis � provvidenziale in fase di copertura a togliere il pallone a Mazzeo a seguito di uno scambio stretto con Iemmello.
Al 72メ La Mantia non colpisce di testa il cross dalla sinistra di Mancosu con Falco che calcia poi debolmente tra le braccia di Leali con il mancino.
Ancora Falco si vede sporcare da Billong il tentativo dal limite al 78メ, con Kragl che questa volta non riesce ad accendere la luce colpendo la barriera con una punizione dai 35 metri allメ88メ.
Per il Foggia si mette anche peggio quando al 90メ viene espulso Busellato per proteste, poi sulla punizione seguente il tiro al volo di Petriccione termina sul fondo.
Nei 4 minuti di recupero accade poi poco e nulla, con il Lecce che si porta a casa i 3 punti.

l Lecce ritorna alla vittoria dopo la battuta di arresto subita a Palermo, trovando lメottavo risultato utile consecutivo tra le mura amiche.
Il Foggia dopo 6 partite torna a perdere ma quel che pesa � soprattuto lo 0 nella casella �tiri in porta�.

Tabellino

Lecce – Foggia 1-0
59メ La Mantia (Lec)

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Meccariello, Lucioni, Calderoni; Majer (75メ Tabanelli), Tachtsidis, Petriccione; Mancosu; Falco, La Mantia
A disposizione: Bleve, Milli, Riccardi, Cosenza, Arrigoni, Tumminello, Haye, Marino, Saraniti, Felici, Pierno
Allenatore: Sig. Fabio Liverani

Foggia (3-5-2): Leali; Loiacono, Billong, Ranieri; Ngawa (67メ Cicerelli), Agnelli (84メ Matarese), Greco (64メ Chiaretti), Busellato, Kragl; Mazzeo, Iemmello
A disposizione: Noppert, Tonucci, Zambelli, Cicerelli, Marcucci, Boldor
Allenatore: Sig. Pasquale Padalino

Arbitro: Sig. Luigi Nasca di Bari
1メ Assistente: Sig. Marco Bresmes di Bergamo
2メ Assistente: Sig. Oreste Muto di Torre Annunziata
Quarto Uomo: Sig. Luca Massimi di Termoli

Ammoniti: 24メ Ranieri (Fog), 31メ Loiacono (Fog), 39メ Busellato (Fog), 63メ Calderoni (Lec), 86メ Lucioni (Lec), 92メ Kragl (Fog)
Espulsi: 90メ Busellato (Fog)