Il Teramo rischia la sconfitta interna contro il San Marino

0
24 views

Nulla di fatto nella sfida salvezza tra Teramo e San Marino. Un pari a reti inviolate che giova soltanto agli uomini di mister Nicoletti che riescono a mantenere la distanza che li separa dai biancorossi di Fiorucci sempre che perdono un’occasione importante per allungare definitivamente. La partita si apre con il Teramo pericoloso già nei primi minuti con Andreulli che chiama all’intervento l’estremo difensore ospite Dei. Il San Marino riorganizza subito le idee prendendo le redini del gioco in mano. Al 10° grande occasione per i biancocelesti con Abate che non riesce a mettere in rete da pochi passi, dopo una uscita a vuoto di Paoloni. Passano pochi minuti ed ancora il San Marino ad essere pericoloso. Abate riceve palla al limite e fa partire un tiro che si stampa sulla traversa. La reazione del Teramo non c’è ed il San Marino ne approfitta. Azione veloce degli ospiti con Florindo bravo ad incunearsi tra le maglie biancorosse, palla a Liguori che però spreca malamente. La ripresa si apre come si era aperta la prima frazione di gara, con il Teramo alla ricerca del gol ma la manovra abruzzese non impensierisce la retroguardia biancoceleste. Il San Marino controlla agevolmente senza mai soffrire, mentre il Teramo proprio non riesce ad imbastire una manovra pericolosa. La partita si spegne pian piano, ma nel finale gli ospiti hanno l’occasione per passare. Veloce contropiede, con il Teramo sbilanciato in avanti, Turchetta avanza palla al piede, ma invece di servire un compagno libero tenta l’azione personale che non avrà l’esito sperato. La gara finisce qui, con la delusione degli abruzzesi, ed il rammarico da parte della squadra di Nicoletti per non essere riusciti a capitalizzare le occasioni avute. Sfide importanti nella prossima giornata di campionato per entrambe le compagini. Infatti il San Marino sarà impegnato tra le mura amiche contro il Perugia, mentre il Teramo dovrà vedersela in trasferta contro l’Avellino.

Fonte: Calciopress.com