Kragl: “Giocheremo in casa anche noi grazie ad i nostri tifosi”

0
115 views

Dopo l�allenamento pomeridiano, ai microfoni della stampa si � presentato il centrocampista tedesco rossonero Oliver Kragl. Queste le sue dichiarazioni:

L�importante era vincerla, per noi era fondamentale… adesso guardiamo avanti, abbiamo 6 finali da disputare. Abbiamo visto che il numero di partite diminuisce, abbiamo capito che c�� il rischio di retrocedere. Dobbiamo pensare solo al Foggia e vincere le prossime gare. Siamo in una situazione difficile e delicata, bisogna sempre cercare punti in pi�. C�� molta pressione e dobbiamo dare sempre il massimo, non possiamo mai tirare un po� il fiato. Marino ha messo l�uomo attaccato a me, quando mi arriva la palla provo a fare ci� che posso per la squadra, ma si sta facendo sempre pi� difficile esprimersi liberamente.
Il campo di Venezia � pi� corto e pi� stretto, � pi� semplice far goal dalla distanza per entrambe le squadre, ma prima dobbiamo essere in condizione di farlo. In posizioni troppo laterali non posso provare a calciare, bisogna affidarsi anche agli altri.
La partita di sabato � difficile, siamo nella stessa situazione, ma loro giocano in casa… e ci giocheremo anche noi, grazie ai nostri tifosi che ci supporteranno. Noi andiamo l� per vincere questa partita, anche se in altre situazioni poteva esser buono gi� il pareggio. Giochiamo ancora 3-5-2 come facevamo con Padalino, ma abbiamo capito meglio il modo di giocare di Grassadonia. Fino alla fine pu� succedere di tutto, bisogna vedere le altre partite, ma concentrarci specialmente su di noi. Potevo fare pi� goal, ho ancora 6 partite a disposizione, vorrei farne almeno 2. Ovviamente resta pi� importante la vittoria che il mio possibile goal.
Abbiamo lavorato col mister anche all�inizio del campionato, purtroppo le gare vengono decise da episodi. In questo gioco bisogna leggere con intelligenza le situazioni di gioco, cos� si possono vincere tutte le partite. Abbiamo sbagliato tante partite dove potevamo vincere, nel periodo dei tanti pareggi potevamo vincerle tutte. Ci mancano quei punti, cos� come quelli di penalizzazione. I tifosi sono sempre con noi, nella gara con lo Spezia lo Zaccheria ha dato una spinta notevole ed alla fine abbiamo vinto la partita grazie a loro.
Nelle ultime tre settimane i tifosi sono stati presenti ad alcuni allenamenti, invece di stare con la famiglia, sono stati al nostro fianco e hanno danno tanta carica. Nelle ultime tre partite abbiamo giocato meglio, abbiamo perso contro il Brescia, ma non abbiamo giocato male. Fai i 3 punti e tutti sono felici, perdi o pareggi e tutto va male… dobbiamo dimostrare che possiamo vincere in tutte le partite. Dobbiamo pensare che rispetto alle altre squadre abbiamo 6 punti in pi� sul campo, significa che siamo pi� forti. Vincere gli scontri diretti � fondamentale. L�uomo addosso penalizza me, ma non la squadra. Un loro calciatore � con me, vuol dire che giochiamo in 10 contro 10. Non � un vantaggio per nessuno, mi dispiace perch� vorrei essere sempre protagonista.
Con il Venezia avremo pi� spazio ed il segreto � essere veloci, loro cercheranno di attaccarci alti perch� giocano in casa e vorranno vincerla, dobbiamo esser bravi a recuperare palla e sfruttare gli spazi. Io spero che Mazzeo e Iemmello facciano almeno altri 3 goal a testa.

Foto: Federico Antonellis