Landella: “Dobbiamo, attraverso il calcio, portare avanti l´orgoglio di un territorio”

0
162 views

Roberto Felleca è ufficialmente il nuovo presidente dell´SSD Football Club Foggia 1920. Queste le parole nella conferenza stampa in sala consiliare tenuta dal sindaco Franco Landella e dai rappresentanti della nuova società.

Landella:
Io devo ringraziare due personaggi che hanno rappresentato la storia del calcio a Foggia, Peppino Pavone e Giovanni Pirazzini, oltre a Ricchetti… che hanno arricchito la scelta dal punto di vista tecnico-sportivo, ringrazio l´avvocato Sergio Cangelli ed il commercialista Silvio Fuiani, esperto di finanza e diritto commerciale.
La scelta è stata sofferta, tant´è che abbiamo convocato prima l´altra parte a cui abbiamo esposto le ragioni soggettive e oggettive… abbiamo analizzato la solidità dei singoli soggetti. Non vi nascondo che l´ingresso di Davide Pelusi e la conferma delle parole di garanzia di Gravina nei confronti di Roberto Felleca hanno portato a questa scelta.
Con il Como Felleca è riuscito a tornare subito in serie C, speriamo che possa ripeterso col Foggia ed auspichiamo allo sviluppo e la valorizzazione del campo degli Ulivi, speriamo di alimentare la scuola calcio per rifornire la prima squadra. Questa compagine sarà arricchita da un revisore dei conti del comune di Foggia che guarderà le dinamiche finanziarie. In bocca al lupo e FORZA FOGGIA Roberto… ti affidiamo la storia e l´orgoglio di questa terra che cerca riscatto e merita riscatto, dobbiamo attraverso il calcio portare avanti l´orgoglio di un territorio. Ho sperato che l´imprenditoria locale prendesse questa responsabilità, ma l´ho ritrovata solo sotto forma di sponsorizzazione… non ho riscontrato la voglia di assumersi la responsabilità. Non mi sento di condannarli e capisco le loro ragioni, in Serie B era la società con i più grandi investimenti di Sponsorizzazione, in maniera graduale potranno esserci altri ingressi.

Felleca:
Buonasera a tutti e grazie per averci accolto, grazie al sindaco ed a tutti i nomi già dichiarati dal sindaco. Mi lusinga questa scelta, cercheremo di non deludere la città. Vogliamo fare il nostro lavoro col massimo impegno e serietà, vogliamo riportare l´entusiamo anche se sono stato già accolto bene, anche sui social… abbiamo grandi responsabilità, dobbiamo fare il meglio per far si che questa società riprenda vita. Siamo favorevoli all´azionariato popolare e chiunque voglia darci una mano, siamo pronti per partire anche se siamo in ritardo. Da stasera si macina per creare la squadra, dobbiamo entrare in campo tra un mese. Voglio ringraziare Roberto Scirano, che è stato colui che mi ha aperto le braccia e mi ha dato ottimi consigli e sarà sempre con me in società. Lunedì anche Davide Pelusi verrà inserito nella società. Stavamo cercando un nome importante per il Foggia, siamo riusciti ad ottenere F.C. Foggia… un nome moderno che riprenda la storia. Ci facciamo un grosso in bocca al lupo tutti insieme, il Como l´avevo preso il 3 Agosto… Ciò che chiesi lì era di stare uniti e tenere l´entusiamo, noi vogliamo fare il bene del Foggia e la squadra è della città ed è giusto che tutta la città ne sia partecipe.

Qualche notizia di mercato la posso dare, quasi ufficiale. Qualche giocatore l´abbiamo chiamato tra cui Gentile il capitano del Como e Dell´Agnello la puntaa, stiamo valutando bene lo staff tecnico… da domani correremo per la costruzione. Foggia nonostante il fallimento recente, la federezione deve ricordare che questa società deve stare nei dilettanti e subito, chiederemo il girone F. Abbiamo pensato a 2-3 nomi per possibili ritorno di calciatori di Foggia dello scorso anno, anche se è difficile a livello economico… Siamo assolutamenti aperti anche ad ingressi locali, ovviamente fino ad un certo limite.
Ho venduto la mia azienda storica di ascensori dopo 30 anni, da Como sono andato via dopo 2 anni, perchè non mi hanno dato la passione che sto vedendo qui. Per lasciare la famiglia e correre qui ho bisogno di ricevere calore, cosa che a Como ho raggiunto solo con la promozione in serie C… nel corso dei due anni invece ho sofferto tanto.
Non posso permettermi di dire che dobbiamo restare in D, l´obiettivo è tornare subito in C. Dobbiamo essere intelligenti a programmare la risalita in Serie B, ci vogliono le infrastrutture e lo squadrone. Penso che se tutti insieme riusciamo a fare le cose bene, avremo una stabilità che ci darà solamente il lavoro. Abbiamo qualche nome per gli allenatori, ma per correttezza non faccio nomi al momento. Perchè Foggia? Dopo Como volevo riposarmi qualche mese, ma ho il calcio nel sangue ed ho cominciato a guardarmi intorno, mi si propose il Carpi ma non era la mia idea di calcio, a me piace il calore e la passione. Tutte le altre sono state solo esplorazioni, ho cercato sempre e solo il Foggia, anche perchè qui si cercava gente seria.
Pelusi non lo conoscevo, ma mi hanno detto tutti che è un uomo serio e fidato è stato felicissimo, voglio che sia presente nella gestione della società, mentre io mi occupero di più dell´aspetto tecnico. Noi siamo disponibili all´ingresso di soci che tengono al Foggia fino al 49%.