Latina in arrivo, il Foggia può fare il bis

i giocatori del Foggia esultano dopo la vittoria con il Brindisi (foto: Antonello Forcelli)

La vittoria sul Messina ha riportato quel giusto entusiasmo che, giornata dopo giornata si era assopito. L’ultimo successo, sul Brindisi lo scorso 14 ottobre, era davvero troppo lontano e, aver ritrovato i tre punti ha permesso alla banda di mister Mirko Cudini di respirare di fare al tempo stesso un piccolo balzello in classifica. Ovvio che ora ci vuole continuità per confermarsi e migliorare ulteriormente il proprio posizionamento e, da questo punto di vista, la sfida casalinga con il Latina in programma venerdì 24 novembre alle ore 20,45 (è l’anticipo del girone C di Serie C) arriva a pennello.

Occorre un altro scatto importante, altrimenti il successo sul team siciliano rimarrà un episodio isolato e il ‘gasamento’ ottenuto grazie al 2-0 firmato da Peralta e Salines si smoscerà immediatamente. Conquistare un buon piazzamento play off è inderogabile per l’undici rossonero, anche perché, analizzando le scommesse online non vengono date particolari chance ai pugliesi per una promozione diretta.

La quota ‘vincente’ per il Foggia è infatti addirittura a 26.00, in forte incremento rispetto all’inizio di stagione, mentre è l’Avellino, attuale terza forza del raggruppamento, a risultare la favorita numero uno con 2.65, seguito a 3.25 dal Benevento e a 3.65 dalla Juve Stabia, attuale leader con tre lunghezze di vantaggio sulle due campane e sul Picerno, squadra lucana valutata a 7.50, ma autentica rivelazione del girone, che ha finora registrato un’andatura da big inattesa.

Tornando alla sfida che attende la Cudini-band, c’è da sottolineare come le performance del Latina siano da tenere in forte considerazione. L’undici di Daniele Di Donato arriva da una cocente sconfitta interna proprio con il Picerno (netto 3-0), ma in trasferta vanta numeri di un certo spessore. Lontano dal «Domenico Francioni». I laziali hanno infatti collezionato, fino a questo momento, tre successi, due pareggi ed altrettante sconfitte e dunque rappresentano un cliente non così malleabile; gli uomini in più sono gli attaccanti Luca Fabrizi e Ferdinando Mastroianni, quattro gol a testa e un’intesa di buonissimo profilo.