L’avversario di turno: tutto sulla Ternana

0
155 views
Nella foto, tratta dal sito ufficiale della Ternana, i calciatori esultano dopo un gol

Per presentare la Ternana, capolista del girone C di serie C, bastano i numeri (da record).
In 23 partite la squadra umbra ha conquistato 59 punti (media: 2,56 punti a partita). Nel girone A il Como è in testa con 52 punti (in 25 gare), nel girone B il Padova è al comando con 53 punti (in 25 gare).
Il vantaggio sulla seconda (l’Avellino, salito a quota 47 dopo il successo sul Foggia) è di 12 lunghezze, nonostante la Ternana abbia una gara in meno (dovrà recuperare quella col Potenza, non disputata per neve lo scorso 13 febbraio).

Mai una sconfitta, fin qui. E’ l’unica squadra professionistica ancora imbattuta: solo vittorie (ben 18) e pareggi (5).
Sono riuscite a non perdere contro la capolista solo la Viterbese, il Palermo (sia all’andata che al ritorno), la Casertana e la Turris. Ma 3 dei 5 pareggi della Ternana sono arrivati all’inizio del campionato, nelle prime 4 giornate. Nelle successive 19, ha vinto ben 17 volte.

In meno di due mesi (dal 17 ottobre al 13 dicembre) la squadra rossoverde (abbinamento di colori raro nel calcio italiano) mise insieme ben 11 successi consecutivi.
Nelle ultime 8 partite non ha vinto solo in Sicilia, al “Barbera”. E nelle ultime 2 ha rifilato 5 gol alla Casertana ed altrettanti al Catania.

La squadra di Cristiano Lucarelli (46 anni, nella passata stagione a Catania) trova la via della rete con straordinaria facilità: ben 61 gol all’attivo (e con 18 marcatori diversi).
Ha realizzato almeno 3 gol in 14 delle 23 partite fin qui disputate.
Goleador della squadra è il trequartista sudamericano Falletti (28 anni, arrivato in prestito dal Bologna), autore già di 11 gol come l’esterno destro Partipilo (26, alla seconda stagione a Terni).
Vantaggiato (brindisino, classe 1984, al terzo anno in maglia rossoverde, oltre 140 reti in quasi due decenni di carriera), punta centrale, ne ha realizzati 9.
Quanto a Furlan (30, tornato in Umbria tre anni fa dopo la parentesi con Bari e Brescia), l’altro esterno (a sinistra), è entrato già 6 volte nel tabellino marcatori (eppure non aveva mai mostrato, in precedenza, molta confidenza con il gol).
Sono loro i punti di forza del reparto offensivo, di cui fanno parte pure il montenegrino Raicevic (28 anni, punta centrale, ex Bari e Livorno, 18 presenze/3 gol quest’anno), l’italo–argentino Peralta (25, esterno, ex Novara, 17/3) e Torromino (33, seconda punta, ex Juve Stabia e Lecce, 14/1).

Se l’attacco segna, la difesa (la migliore del torneo) prende gol col contagocce. Sono solo 16, le reti subite – finora – da Iannarilli (portiere, 30 anni, alla terza stagione a Terni). Meno – in media – di una a partita. Anche se, ultimamente, il “golletto” lo subisce sempre (è accaduto con Paganese, Palermo, Casertana e Catania). 

Nel modulo 4-2-3-1 (caro a Lucarelli), davanti a Iannarilli, giocano quasi sempre Defendi (il capitano, a Terni dal 2016), sulla destra, e la coppia slava Kontek –  Boben (l’uno croato, l’altro sloveno) al centro. Il reparto è, poi, completato a sinistra da Salzano o – in alternativa – da Frascatore (senza dimenticare il “vecchio” Mammarella, mandato in campo dall’inizio nell’ultima gara).
Tra i rincalzi ricordiamo Leverone (esterno, titolare con la Casertana) e Saugher (centrale, titolare con la Juve Stabia).
A proteggere la retroguardia ci pensano, a centrocampo, i due mediani (che devono essere capaci anche in fase di costruzione). In genere giocano Palumbo e Proietti. Ma ultimamente sono stati utilizzati dal primo minuto anche Paghera (col Catania) e Damian (col Palermo e con la Viterbese).
Del reparto offensivo, abbiamo già detto.
Una rosa (30 calciatori, età media: 28,5) che non sfigurerebbe – tutt’altro – neppure in categoria superiore.

Per il Foggia – reduce dalle sconfitte con Catanzaro ed Avellino – una sfida quasi impossibile (almeno sulla carta). Ma in cui – a ben vedere – ha poco da perdere.

Foggia – Ternana si giocherà per la 22^ volta.
Nei precedenti i rossoneri contano 13 vittorie (l’ultima nel 2011/12), i rossoverdi 4 (l’ultima nel 2009/10).
In 4 occasioni la gara è finita in parità (come l’ultima volta, nel 2017, in serie B). All’andata finì 2-0 per la Ternana (gol di Partipilo nel primo tempo e Falletti su rigore nella ripresa).

Arbitrerà il signor Daniele Rutella di Enna, al 4° anno alla Can C.
Sarà la sua 54^ direzione tra i professionisti, la 12^ stagionale.

Fischio d’inizio alle ore 15.

Calciofoggia.it è anche su Facebook! Clicca qui e metti “Mi piace” alla nostra pagina per rimanere sempre aggiornato!