Le parole di mister Stroppa nella conferenza stampa pre-Taranto

0
24 views

Ecco le parole di mister Stroppa in conferenza stampa: �Col Taranto sar� una partita difficile come tutte le altre. Quello che mi interessa � dare continuit�, al di l� dell�avversario che comunque ha grandi qualit� a livello di collettivo e individuale. Dobbiamo continuare a crescere. Taranto? Squadra che in trasferta sa pungere, attacca con molti uomini, difende unita, gioca palla a terra, sa giocare sia in verticale che in ampiezza, � un ottima squadra da temere. Due difese migliori? Al di l� dei numeri che posso anche essere indicativi, quello che mi preme � riuscire a fare il nostro gioco. Riuscire a portare dalla nostra parte le occasioni. Sar� una partita difficile, andremo in campo con la massima determinazione pensando alle cose pi� semplici da fare ma in modo veloce. In casa possiamo imprimere sulla partita meglio le qualit� dei ragazzi. Turnover? Qualche dubbio ce l�ho, vediamo domani. Dopo essere tornati da Messina abbiamo fatto finalmente due allenamenti come si deve. Domani staremo benissimo. Errori difensivi? Dettati da poca freschezza. Potevamo gestire meglio la palla con gli attaccanti, l�abbiamo persa in maniera forzata, banalmente. Le potenziali occasioni del Messina sono state dettate da errori nostri. Abbiamo avuto un gioco non troppo spumeggiante ma abbiamo tirato 15 volte in porta. Credo che la squadra abbia pienamente meritato il risultato. Mazzeo a sinistra e Padovan punta? Gli attaccanti che ho mi danno la possibilit� di fare molte scelte. S� potrebbe essere una possibilit�. La cura dei dettagli � determinante, la squadra ha una maturit� nell�analizzare i difetti che rende molto pi� semplice il mio lavoro. Ci sar� sempre qualcosa che non andr� nel verso giusto, ma questa � la strada che tutti noi dobbiamo fare. Ora non possiamo guardare la classifica e cercare di migliorare le cose che sono da migliorare. Porte chiuse? Mi avrebbe fatto piacere giocare con lo stadio pieno. Domani sera sappiamo quale sar� l�ambiente quindi faremo di necessit� virt�. Giocheremo con massima concentrazione e determinazione. Anche se fossi stato secondo in classifica non sarebbe cambiato il mio atteggiamento. C�� tanto da migliorare e la testa sar� sempre bassa per poter lavorare serenamente senza guardare i numeri. Abbiamo un percorso da fare che � lunghissimo e insidioso: testa bassa e pedaliamo tutti nella stessa direzione. C�� una cultura del lavoro che sta crescendo sempre di pi�. Taranto? Una squadra organizzata, identit� ben precisa, giocatori di valore. Giocano a calcio, tengono il palleggio, hanno dei valori importanti. Noi siamo pronti a tutto. Dovremo attaccare con equilibrio, senza snaturarci. Dobbiamo lavorare sull�equilibrio, la forza di attaccare e difendere meglio. Agazzi sta facendo un lavoro personalizzato ed � l�unico indisponibile per un problema al ginocchio destro. Martinelli ha avuto un�influenza ma � recuperato. Il terreno di gioco non � al massimo ma rispetto ad altre realt� va pi� che bene. Per il campo di allenamento c�� gi� stato un intervento questa settimana ma aspettiamo che il tempo migliori. Se noi abbiamo la cattiveria e pensiamo di essere operai prima di architetti allora forse esalteremo le nostre qualit�. A maggior ragione se giochi con un determinato obiettivo. Bisogna raddoppiare la determinazione e la cattiveria agonistica sia nella settimana che negli allenamenti. Dobbiamo pensare che sia una finale, solo cos� potremo evidenziare le qualit� dei singoli�.

Foto di Federico Antonellis