Lecce, Padalino: “Dobbiamo ancora crescere”. Bleve: “Sul rigore, non l´ho toccato”

0
19 views

Un punto guadagnato o due punti persi? � questo il dilemma che attanaglia il Lecce al termine della sfida contro lo Vibonese. In terra calabra finisce 2 a 2 con i salentini capaci di farsi raggiungere per due volte dopo i vantaggi siglati da Mancosu e Lepore. La classifica non cambia, forse � questo l´aspetto positivo, ma allo stesso tempo � sfuggita l´occasione di poter allungare sul Foggia in vetta.
´Quando non si chiudono le partite, il rischio � quello di subire il ritorno degli avversari´. � questo il pensiero di mister Pasquale Padalino. ´Il calcio � cos�, nessuna novit�: la partita � stata condizionata da alcuni episodi e i gol della Vibonese sono arrivati da due calci piazzati´. Certo, il rammarico c´� e il tecnico giallorosso non lo nasconde: ´da qualche settimana soffriamo dal punto di vista del cinismo: abbiamo giocato a ritmi elevati, con il giusto approccio, forse ci siamo solo adattati un po´ troppo al loro gioco. Dobbiamo migliorare sotto porta: non posso pretendere la perfezione a questo punto del campionato, ma � lampante come dobbiamo migliorare nella gestione della palla, l´1-1 � arrivato in questo modo, cos� come l´episodio del rigore � nato da una mala gestio della sfera.
Il rigore? Cogliati ha sfruttato alcune nostre leggerezze � chiosa Padaliono � ma sul penalty non mi soffermo: non � mio solito commentare su episodi di cui non sono nemmeno sicuro. Caturano e Torromino, invece, di certo non meritano rimproveri, ma continuer� a parlare con loro: se dovessi ritenere opportuno soffermarmi sul alcuni episodi conditi da leziosismi, lo far� molto tranquillamente´, conclude.
Ad aprire le danze del vorticoso match � stato Mancosu: suo, infatti, il tiro deviato in rete da un difensore di casa che � valso il vantaggio. ´Oggi ritengo che ci sia mancata furbizia � analizza il centrocampista � cos� come la lucidit� a tratti nella gestione di alcune fasi della gara. Ma adesso ci prendiamo questo punto e proseguiamo il nostro cammino. Il gol? La deviazione � stata determinante, ma il mio tiro era diretto in porta´. Sulla sostituzione: ´il mister mi ha visto un po´ pi� stanco e ha deciso di cambiarmi: va benissimo cos�´.

Altro protagonista di giornata � stato senza dubbio anche Marco Bleve: il portierone giallorosso, dopo un primo tempo passato da spettatore, non � riuscito ad allungare la serie di partite che vedevano inviolata la porta del Lecce. Incolpevole sulla punizione dell´1-1, suo invece il fallo che ha portato al rigore del definitivo due pari. ´Era una palle che stava per uscire � descrive la situazione del penalty � ma io non l´ho toccato in nessun modo: l´arbitro ha deciso cos� e pazienza.
Per come si � messa la partita tutto sommato va bene cos�, ma non erano certo queste le intenzioni della vigilia. Abbiamo avuto qualche occasione nitida, ed � stato bravo il portiere avversario. Leziosi in avanti? Non credo, � questo il nostro gioco, mentre in difesa non mi pare di aver sofferto: oltre al rigore e alla punizione, non abbiamo rischiato mai´.

fonte: leccenews24.it