Lisuzzo: “riprendiamoci i playoff”

0
28 views

Imbattuti da otto giornate: la migliore striscia di risultati ultili consecutivi di questa stagione. Eppure il Foggia non ha pi� la media punti che aveva prima, quella che per intenderci nel girone di andata, nello stesso periodo di tempo aveva permesso a Pecchia e compagni di restare stabilmente in zona play – off. Colpa dei troppi pareggi (ben sei) dopo il giro di boa. Proviamo con Andrea Lisuzzo a capire il perch�: “In alcune circostanze, specie in casa, il problema � stato in retroguardia. Prima di Lanciano noi avevamo la miglior difesa e fino ad allora il reparto arretrato era quello che aveva fatto la differenza. La nostra filosofia � fare sempre un gol pi� dell�avversario ma purtroppo nelle ultime uscite stagionali la buttiamo dentro con difficolt�. Pi� volte abbiamo subito gol che hanno compromesso le nostre partite su azioni da palla inattiva. Inoltre, in fase offensiva, l�apporto al gol, a differenza delle scorse stagioni, � stato spesso prerogativa dei soli attaccanti. Anche perch� le caratteristiche dei nostri centrocampisti sono pi� da interditori che non da centrocampisti di inserimento“.
Il centrale palermitano ha per� la ricetta giusta per invertire il trend: “Dobbiamo essere sereni, tranquilli e giocare con la consapevolezza di essere una squadra forte. Ovviamente non siamo in grado di garantire il risultato, quello non pu� farlo nessuno, per� possiamo e dobbiamo garantire il massimo impegno. Il livello del campionato � molto elevato, basti pensare che nell�altro girone, con gli stessi punti del Foggia si � quarti in classifica. Ma nonostante questo, non ci sono squadre che in questa stagione ci hanno mai messi sotto dal punto di vista del gioco: le uniche due prestazioni da dimenticare, tra l�altro pi� per demerito nostro che per meriti dell�avversario, sono quelle contro Lanciano e Marcianise“. Gi�, la partita di Caserta, in cui il Foggia sub� il gol proprio in seguito ad un errato disimpegno difensivo del nostro protagonista. “Quella partita la ricordo molto bene dato che sono stato la �ciliegina sulla torta� di una brutta prestazione globale che ha riguardato tutta la squadra“.
Una vittoria domenica permetterebbe ad Andrea di mettere alle spalle quel pallone “sbagliato” ed al Foggia di accorciare le distanze dai play off in vista della “madre di tutte le partite” in programma la settimana successiva ad Arezzo, in un vero e proprio scontro diretto senza appello. Lisuzzo ci crede: “Sono convinto che a nove giornate dal termine se c�� una squadra che ancora pu� inserirsi nella corsa ai playoff, questa � proprio il Foggia. Il Perugia � troppo staccato e dovrebbe vincere tutte le partite per poter rientrare fra le prime cinque. Siamo rimasti solo noi ad insidiare la quinta piazza“.