Mariotto, “Abbiamo cercato di aiutare Paoloni”

0
34 views

Un risveglio turbolento. Il portiere dell�albergo che bussa alla porta per dargli la notizia shock. Nell�altra stanza (poco distante dalla sua) c�� la polizia. �Hanno arrestato Marco Paoloni� gli sussurra l�addetto alla reception. Ha appreso cos� la notizia Massimo Mariotto, direttore sportivo del Benevento calcio. L�operazione � partita dalla Procura di Cremona e riguarda il calcio scommesse. �Sapevamo che il ragazzo aveva dei problemi personali � ci confessa il diesse – ma chiaramente non avremmo mai potuto pensare che era coinvolto in questo giro. In qualit� di societ� non abbiamo nulla da rimproverarci, gli siamo sempre stati vicino cercando di aiutarlo come facciamo solitamente con tutti i nostri tesserati�. Il Benevento calcio apprende con sconcerto l�accaduto. �Quanto letto ci ha ferito. Con noi si � sempre comportato bene svolgendo appieno il suo dovere dal punto di vista tecnico. Per quello che ha dimostrato sul campo, non abbiamo nulla da eccepirgli�. La notizia dell�arresto non ha interrotto la voglia della squadra di allenarsi per preparasi al meglio alla gara di ritorno con la Juve Stabia. �Il gruppo ha reagito bene � prosegue il diesse sannita � Chiaramente c�� sgomento ma si va avanti consapevoli che abbiamo altri portieri all�altezza della situazione�. L�acquisto di Marco Paoloni � nato nei saloni dell�Ata Quark Hotel. Il giocatore romano, che lo scorso anno era stato designato come migliore portiere di tutta la Lega Pro, era stato messo fuori rosa da un po� di tempo. Lui disse: �Avevo litigato con Acori�. Quindi lo scambio: due al prezzo di uno. Aldegani e Joelson a Cremona, Paoloni col Benevento. Ma a quanto pare la societ� lombarda era a conoscenza dei fatti. Proprio dall�interno era partita la denuncia. �Noi a gennaio abbiamo acquistato un portiere � risponde Mariotto – Qui se c�� qualcuno che si � comportato in modo scorretto � proprio la Cremonese considerando che aveva gi� denunciato l�accaduto. Nelle operazioni di mercato � nostra abitudine comunicare alle altre societ� tutte le informazioni sui nostri giocatori, quindi eventuali infortuni o altro. La dirigenza lombarda evidentemente ha giocato sulla questione tenendoci all�oscuro�.

Fonte: resport