MASSIMILIANO BUSELLATO

0
41 views

scritto da Piero Colangelo
Match Analyst SICS
Osservatore Scout R.O.I.

Data di nascita: 23 Aprile 1993
Altezza: 173 cm. circa
Peso: 72 Kg. circa
Ruolo: mezzala nel sistema di gioco 4-3-3 ed interno nel 3-5-2. Pu� svolgere anche il ruolo di play.
Piede predominante: destro
Societ�: svincolato
(visionato tramite video)

Busellato non ha disputato un gran campionato nel Bari lo scorso anno. Dopo il brutto infortunio patito lメanno prima a Salerno , che praticamente lo escluse dai giochi sin dal mese di marzo, ci si aspettava unメannata di pieno riscatto da questo calciatore messosi in luce sin da giovanissimo nel Cittadella.
La scarsa attenzione che Grosso ha avuto nei suoi confronti e l�impiego in alcune partite nel ruolo di play, a lui non proprio congeniale, ne hanno ridotto presumibilmente il rendimento e ci si augura che a Foggia possa ritrovare quello smalto che gli ha permesso di ben figurare nelle 200 e passa partite che il calciatore pu� gi� vantare nella cadetteria.
Calciatore brevitipo, di statura non alta, dispone di una struttura muscolare compatta e discretamente voluminosa. In Busellato si notano altres� ottime doti coordinative e cognitive.
Dimostra di possedere anche capacit� aerobiche importati, mentre la sua corsa non � particolarmente veloce e nemmeno possiede doti di rapidit�.
Discreto � il controllo della sfera, mentre ottima � la trasmissione della stessa, quasi sempre effettuata ad un tocco. Gioca quasi esclusivamente con il destro, mentre non si denota particolare abilit� nelle conclusioni a rete e nemmeno nel gioco aereo. Raramente nel Bari ha giocato tra le linee, assumendo, in fase di possesso, un atteggiamento prudente al fine di prevenire eventuali transizioni negative.
Busellato in ogni caso, si dimostra un giocatore molto duttile soprattutto nella fase di non possesso. Copre una zona importante di campo ed � molto diligente nell�andare sistematicamente a pressare sul portatore di palla avversario. Molto buoni sono i tempi di gioco, in quanto il calciatore tende, come si � detto, a velocizzare l�azione trasmettendo la palla quasi sempre di prima intenzione.
Si dimostra anche un prezioso argine davanti alla linea difensiva.
In fase di possesso, raramente effettua verticalizzazioni e incroci atti a smarcare gli attaccanti oltre la linea di difesa avversaria. Il pi� delle volte si limita ad appoggi in sicurezza al compagno vicino od a sostegno.
Molto bravo invece nello smarcarsi, permettendo cos� al possessore di palla di trovarlo facilmente in zona luce.
L�acquisizione di Busellato probabilmente va a colmare il vuoto lasciato da Agazzi. Il calciatore non mostra una particolare destrezza nel controllo della palla, tipica del play di qualit�, e non possiede nemmeno il lancio lungo per ribaltare velocemente l�azione. Indubbiamente � per� un elemento prezioso in fase di palleggio e quando � richiesto il pressing per impedire lo sviluppo del gioco all�avversario.