Messina, Madonia: “Ho sempre voluto i giallorossi . Siamo una squadra forte”

0
18 views

Pi� volte promesso sposo del Messina, domenica Giuseppe Madonia �, finalmente, riuscito a scendere in campo con la maglia biancoscudata sulle spalle. Un esordio positivo, con la vittoria sul Siracusa e la consapevolezza di aver imboccato il giusto percorso, sebbene la condizione fisica sia ancora da migliorare, come conferma lo stesso numero undici: �In diverse occasioni sono stato accostato a Messina, poi, per un motivo o per un altro le trattative sono sempre saltate, adesso sono qui e sono molto felice di giocare con la casacca giallorossa. Chi mi conosce sa quali sono le mie caratteristiche, come � facile immaginare, sono un po� a corto di preparazione anche se, da quando sono arrivato, ho messo il massimo impegno in ogni allenamento. Voglio trovare il prima possibile la condizione migliore, perch� sono certo che con questa rosa potremo fare qualcosa di veramente positivo.�

Attaccante versatile, bravo palla al piede e nell�uno contro uno, Madonia sapr� adattarsi alle esigenze di una squadra che all�occorrenza pu� mutare disposizione in campo: �Il modulo si addice perfettamente alle mie caratteristiche, ho sempre fatto l�esterno partendo da dietro, magari preferisco giocare a sinistra, ma questo ovviamente non � un problema. Nel secondo tempo, il mister ha visto che soffrivamo di pi�, eravamo un po� stanchi, allora ha preferito variare: in mezzo al campo, ci siamo schierati a cinque ed io ho dato una mano anche in fase di copertura. Abbiamo vinto una partita importante, ottenere i tre punti alla prima giornata ti da grande slancio e quella dose di entusiasmo utile per affrontare nel modo giusto i prossimi impegni. Se dovessimo cambiare, disponendoci col 3-5-2, la mia posizione sarebbe accanto al centravanti, sono una seconda punta non un esterno dei cinque, ma di certo, l�allenatore � talmente bravo ed esperto da sapere quale sia il ruolo migliore per gli uomini che ha a disposizione, al fine di farci rendere al meglio�.

Archiviata la prima, il calendario propone immediatamente il Derby dello Stretto, appuntamento clou per i tifosi bianco scudati. Sull�importanza del match il calciatore che, ha voluto pi� di ogni altra cosa giocare per il Messina, sembra avere le idee piuttosto chiare: �Essendo siciliano, conosco la piazza. So come si fa calcio qui, ed a mio avviso, si fa bene a prescindere dalla categoria, per questa ragione � sempre stata forte la voglia in me di vestire questa maglia, piuttosto che quella di altre squadre. Il momento in cui fui pi� vicino al Messina � stato prima di andare a Matera, li ho davvero creduto che sarei arrivato, poi sono subentrate delle complicazioni ed � sfumato tutto. Adesso ci sono e cercher� di dare il massimo per fare bene. Sappiamo quanto vale la partita di domenica, il derby � una gara a s� ed i nostri tifosi la sentono molto. Forse i pi� giovani non hanno ancora perfettamente idea di come si vivano questo tipo di sfide, ma devo dire che i ragazzi si stanno allenando nel modo migliore per arrivare preparati all�impegno, inoltre, i mister Marra e Buonocore avendo gi� vissuto il derby ci istruiranno a dovere�.

Rosa, quella giallorossa, in grado secondo Madonia, di poter ambire ad un campionato importante a patto che, non si commetta l�errore di cambiare l�atteggiamento dimostrato contro il Siracusa: �Avendo un po� d�esperienza mi sono accorto subito che la squadra ha valori importanti. Ho fatto tante volte in carriera la Lega Pro e l�organico � ottimo. Mantenere la retta via e confermare questo andamento per tutto il torneo, cercando di raggiungere le prime posizioni, comunque, non sar� facile. Il girone del sud � notoriamente tosto e le compagini attrezzate per vincere sono sempre le stesse. Noi dovremo assumere consapevolezza dei nostri mezzi e potremo toglierci grosse soddisfazioni. Nel calcio si pu� sempre migliorare e non bisogna fare l�errore di cullarsi, forse possono permetterselo le squadre abituate a vincere, ma non noi. Abbiamo disputato una buona gara ma � solo la prima, domenica a prescindere da derby, andremo ad affrontare una compagine che ha perso e che ci terr� a riscattarsi davanti al suo pubblico, a conferma del fatto che tutti i match che giocheremo possono celare delle insidie, ma noi saremo pronti a dare battaglia�.

fonte: messinanelpallone.it