Oggi amichevole contro la Beretti, Petrucci invita i presidenti a resistere

0
16 views

Questa mattina, sul terreno in sintetico del Lucera, il Foggia giocherà la consueta amichevole infrasettimanale del giovedì, occasione utile per provare schemi e movimenti in vista della gara interna contro il Giulianova. L´insidia più grande del match non dovrebbe arrivare dagli avversari ma dagli spalti. Infatti, dopo il varo del decreto anti violenza negli stadi, lo Zaccheria rimarrà vuoto e senza il calore dei suoi tifosi. Il governo ha deciso di chiudere gli stadi non ritenuti a norma e l´impianto di via Gioberti figura tra questi per l´assenza dei tornelli alle entrate e della zona di prefiltraggio all´esterno. Contro le “porte chiuse”sono insorti i presidenti di tutte le società, in quanto risultano anch´essi colpiti e penalizzati dal decreto. Risarcimento degli abbonamenti (già richiesto dal codacons) e perdita degli introiti derivanti dall vendita dei biglietti comporteranno un danno economico ingente per le casse delle società, soprattutto di serie C. Difficile, però, che la situazione possa mutare. Il presidente del Coni Petrucci, in tal proposito, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla gazzetta, invitando i presidenti a stringere i denti:”Il Decreto emanato, al quale tutti dobbiamo adeguarci, rappresenta un inevitabile punto di arrivo dopo gli incresciosi episodi delle ultime settimane. Tuttavia, tale decreto non deve essere considerato come un atto punitivo verso le società e i loro presidenti che in questo mondo investono ingenti capitali. Sono certo che il presidente della Lega e i presidenti di serie A e B sapranno trovare gli stimoli giusti per superare questo difficile momento”.