“Ora dateci i play off”

0
30 views

Ed ora fateci fare i play off, quelli veri. A dirlo � l�U.S.Foggia attraverso una nota ufficiale diramata agli organi di stampa nella giornata di ieri, giunta a seguito dell� operazione �Last Bet�, ad opera del Tribunale Ordinario di Cremona. Il club rossonero si dice infatti fiducioso che l�inchiesta porter� al congelamento delle promozioni dirette ed alla sospensione dei play-off�. In soldoni: le squadre coinvolte dal ciclone calcio scommesse non hanno le carte per partecipare ai play off e salire in serie B. Ma non � tutto, il club di Casillo si dice gi� pronto a convocare l�intera rosa del calciatori e lo staff tecnico, cos� da essere pronta a giocarsi in qualsiasi momento i play-off contro formazioni che, come il Foggia, si giocano le gare sul campo e non a “tavolino”. Diciamolo subito: non sar� semplice (per ulteriori ragguagli segnaliamo l�intervista all� Avv. Edoardo Chiacchio qui in basso). Probabilmente questa � pi� una provocazione che una speranza per il club, che prosegue: “Le sanzioni inerenti eventuali irregolarit� dell�attuale campionato non possono essere scontate in futuro, ma vanno applicate al torneo in corso”. Quello del Calcio scommesse � un tema centrale nella vita dell� U.S. Foggia in queste ore. Non a caso proprio a questo argomento � legato il differimento della risposta del boemo circa la sua permanenza sulla panchina rossonera. “Zeman quando diceva “sono sfiduciato” si riferiva proprio a questo � ha spiegato l�Avv. Ciarambino in conferenza stampa -. Le sue erano sensazioni, ma poi di fatto sono risultate essere la realt�. Questo era il motivo per il quale il mister non voleva pi� allenare il Foggia. Noi abbiamo un allenatore che � l�emblema della lealt� sportiva e su dati oggettivi abbiamo valutato, e cos� si � verificato, che questo era un campionato viziato. Se tutto ci� venisse confermato dalla magistratura, alla nostra societ� sarebbe stato pregiudicato di fatto l�accesso ai playoff”. Ed ecco che allora che una citt� intera si ritrova a sperare nel corretto funzionamento della macchina giudiziaria italiana, con il dichiarato obiettivo di poter riabbracciare il suo tecnico, logorato e disamorato dallo �schifo� del calcio. Insomma, un colpo di spugna sullo sporco del pallone difficilmente riuscir� a portare il Foggia in corsa per la B, ma potrebbe riaccendere un barlume di passione nel boemo. Qualora questo dovesse accadere bisogner� impegnarsi per vincere il campionato con correttezza e capacit�, mettendo a disposizione del tecnico una rosa importante, allestita nei tempi giusti e pronta per il ritiro di met� luglio.

Fonte: Domenico Carella – Il Mattino di Foggia