Pecchia:”Lupo in calo? Non mi fido”

0
27 views

«Ci sarà da sudare. L´Avellino è in leggero calo, è vero. Ma per me è ancora favorito per la vittoria finale del campionato». Fabio Pecchia parla da ex ed ha ancora l´Avellino nel cuore. «Non dimentico nulla. Lì ho cominciato a giocare da piccino. Ritroverò Sullo, ci sarà anche Riccio. E giocherò per il mio mister Lombardi». L´avvocato, così lo chiamano nel mondo del calcio per quella sua laurea in Giurisprudenza non dimentica. Ma non ci sarà spazio per le emozioni. Il Foggia è in crescita e la sfida del Partenio è un crocevia di estrema importanza. «Ce la giochiamo, ci siamo ricompattati, l´ambiente ci ha dato la giusta carica per puntare alla serie B. Non mi fido della crisi dei lupi, un calo ci può stare. Sarà una grande partita. Difficile per entrambe le squadre». Pecchia è tornato in C dopo 20 anni. Ma ha idee chiare e prova a fare le carte al campionato. «Il Ravenna – ammonisce – è in fuga. È una buona squadra e, se è riuscito a tenere questo ritmo, un motivo dovrà pure esserci. Sotto il profilo delle individualità, però, l´Avellino sta messo molto meglio. Ha un attacco da far paura con Biancolino, Grieco ed Evacuo, un ottimo centrocampo. E una buona difesa con Bacis, Puleo e D´Andrea. È un organico da categoria superiore senza dubbio». Ma l´Avellino è in crisi. Non vince da 4 turni, a Manfredonia e a Perugia ha incassato due sconfitte di fila. «Ci può stare. Era impensabile viaggiare al ritmo di 42 punti in 17 gare conquistati nel girone di andata. Dico che domenica sarà difficile per noi e per loro. Sarà una grande partita e per la C sfide come queste le considero un lusso. Inutile aggiungere che Avellino e Foggia meritano la B. Ma c´è di mezzo il Ravenna. E non è cosa da poco».

Fonte: Il Mattino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui