Pescara, “Padova squadra ostica. Combattuto tra confermare gli 11 di Crotone e cambiare qualcosina”

0
57 views

Il tecnico del Pescara Bepi Pillon ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Padova: “Son combattuto tra la scelta di continuare con la squadra che ha fatto molto bene col Crotone o di cambiare qualcosina, specie davanti, perch� Capone inizia a stare bene, Monachello anche. Mancuso centrale? Ci sto pensando, nella mia testa ho un´idea, ma poi ho sempre qualche dubbio prima delle partite.

Se il Pescara domani vince si ritrova primo in virt� della sconfitta del Verona, per la squadra pu� essere un incentivo o un detonatore? Pu� essere un incentivo, ma noi dobbiamo guardare partita dopo partita senza guardare la classifica, conosco il Padova, sono stato l� due anni, squadra maschia con un allenatore sanguineo, se facciamo risultato allora possiamo giocarcela con tutti, noi per� dobbiamo scendere in campo col sangue agli occhi. Giocheranno in casa, l´ambiente sar� caldo e vorranno come noi tirare il massimo da questa partita. Noi andiamo per giocarcela come fatto finora, poi bisogna vedere come imposteranno loro la gara, se ci verranno a prendere o resteranno bassi, questo lo vedremo solo domani, ma noi dobbiamo essere bravi a restare compatti, limitare loro nelle palle inattive e sfruttare le occasioni che avremo.

Io voglio vedere anche i giocatori pi� tecnici sacrificarsi, Antonucci mi � piaciuto tanto marted� perch� dal punto di vista tattico assieme a Marras hanno fatto molto bene, io voglio vedere una squadra operaia.

Luned� sera sar� una partita importante, una verifica importante, perch� se siamo questi non dobbiamo avere paura di nessuno, poi ci sar� il Benevento e sar� un´altra partita, dobbiamo essere bravi a mantenere con i piedi per terra, veniamo da due vittorie, se andiamo a Padova e siamo cattivi, andiamo su tutte le palle, allora avremo ottime chances di fare risultato, dobbiamo affrontarla nel modo giusto, sar� una partita tosta, dobbiamo essere molto concreti negli ultimi metri. I miei giocatori mi stanno dando risposte importanti ultimamente. Se meritiamo il primo posto? Non dobbiamo essere noi a dirlo. Abbiamo un giusto equilibrio di spogliatoio, il giusto mix tra giocatori giovani e di esperienza”.

fonte: tuttopescaracalcio.com