Pescara, Pillon: “In campo senza calcoli e con il nostro solito atteggiamento”

0
69 views

Bepi Pillon ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della super sfida contro il Palermo partendo dalla gara dell´anno scorso: “Era la mia prima partita in una situazione di difficolt� dove la squadra aveva fatto un punto nelle ultime cinque partite. La partita � stata particolarmente difficile, poi abbiamo dato una grande risposta sul campo sbagliando anche un rigore alla fine. Potevamo vincerla, avevamo fatto molto bene e speriamo di ripetere la prestazione di quel livello”.

“Non guardo la classifica ma solo partita dopo partita perch� conosco la mia squadra sotto il livello tenico e mentale. Noi dobbiamo sempre pensare a giocare a calcio e fare risultato. Poi faremo i conti alla fine, quando mancher� un mese e mezzo alla fine del campionato vedremo gli obiettivi da centrare”.

Sar� importante non perdere: “Noi dobbiamo giocarci la partita, senza fare nessun tipo di calcolo. Non possiamo aspettare e vedere quello che succede, sia per caratteristiche dei giocatori che per mentalit�. Andiamo li per giocarcela”.

Sar� una partita diversa dalle altre gi� giocate: “Non � una partita diversa dalle altre squadre di livello che abbiamo affrontato. Il Palermo � una delle squadre che lotter� per vincere il campionato, ha giocatori di primo ordine. E´ normale che ambiscano a vincere il campionato perch� � stata costruita per questo. Noi pensiamo a noi stessi e a fare bene, con il nostro atteggiamento aggressivo e di non mollare mai”.

“Quando ci sono tanti elogi non mi piace. A me piace pensare quello che dobbiamo fare. Ringrazio per i complimenti ma ora lasciano il tempo che trovano. Alla fine, quando uno raggiunge gli obiettivi � giusto prenderli, ma ora � prematuro. So quali difficolt� incontreremo, sar� una partita tosta, per� andiamo li e ce la giochiamo”.

Cosa ha chiesto a Ciofani di Stellone: “Non ha risposto. Quando giocava a Frosinone usava spesso il 4-4-2 e cambiava poco se non a rombo contro alcune squadre. Nelle ultime partite ha cambiato, non lo so, dipende da lui e da che tipo di partire vuole fare. Noi siamo comunque pronti”.

Che partita giocher� il Pescara: “Giocare alti e non abbassarci per stare il pi� lontano possibile dalla nostra area di rigore”.

Sul Pescara: “Ha grande fisicit� e non mollano fino alla fine. I risultati li hanno raggiunti nei minuti finali. Hanno grande qualit� caratteriale. Non � il singolo ma la squadra che li fanno rendere molto competitivi”.

Come arriva il Pescara a questa sfida: “Fisicamente stiamo bene. Contro il Lecce � stato un discorso pi� mentale che fisico. A parte gli infortunati, la squadra sta bene ed � pronta”.

Come si fa a gestire giocatori l´attacco: “Tutti devono sapere che quando entrano possono svoltare la partita. Chi gioca prima o dopo non importa, quello che conta � che tutti diano il massimo quando vengono chiamati in causa”.

Sugli infortunati: “Abbiamo perso Kanout� e mi dispiace molto perch� � un ragazzo che si sta comportando benissimo, � sempre col sorriso, motivato e vuole fare bene. Con me si sta comportando alla grande. Io lo considero in ugual misura a quelli che giocano. Il suo unico handicap � che non ha fatto il ritiro con noi. Mi piace molto e mi dispiace che si sia fatto male. Per noi � importante quando subentra, ha forza fisica. � bravo in interdizione e ci credo molto. Con me ripeto, ho trovato grande disponibilit� da parte sua. Il suo atteggiamento e per il suo valore sono molto contento”.

Cambi tattici contro il Palermo: “No, devo solo valutare qualcosa dietro e in mezzo. Ormai la squadra ha la sua identit�”.

Sulla formazione: “Non � detto che confermo l´undici dell´ultima partita. Monachello sta bene, vediamo. Del Grosso si � allenato bene tutta la settimana dopo qualche problema fisico, valutiamo domani”.

Sulle prestazioni di Machin: “Deve trovare costanza per diventare un giocatore vero. Se vuole essere un mezzo giocatore resta cosi. Se vuole diventare giocatore di livello su 36 partite ne deve fare bene 32”.

Sulle palle inattive: “Ci lavoriamo tutta la settimana, i gol nascono da li e sono fondamentali in determinate partite complicate. Quest´anno abbiamo fatto diversi gol e speriamo di continuare cosi”.

fonte: tuttopescaracalcio.com