Plasmati:”Voglio cambiar aria ma non so ancora nulla del Taranto”

0
16 views

E´uno degli obiettivi di mercato del Taranto e dopo averlo trattato invano durante l´estate col Catania, con una met� del cartellino che sembrava gi� acquisita da parte del presidente Blasi prima che sfumasse tutto col passaggio al Foggia, ora sembra che il rossoblu debba finalmente vestirlo. 25 anni da compiere, materano doc, Gianvito Plasmati ha vissuto questo primo scorcio di stagione coi dauni nel girone A della C1 in chiaroscuro, vuoi per una serie di problemi col tecnico Sas� Campilongo, vuoi per altri aspetti, fatto sta che ora sembra ormai fatto il suo passaggio in riva allo Jonio.

Allora Gianvito, la Puglia � ormai la tua terra di adozione, prima Andria, poi Foggia, ora sembra Taranto.

Il Taranto mi voleva gi� quest´estate, sembrava fatto tutto, poi alla fine sono andato al Foggia. Ora dico solo che coi rossoneri ho avuto qualche problema, per cui avevo chiesto di cambiare aria. Il Catania, proprietario di met� cartellino, non mi avrebbe garantito molto, so che mister Baldini, con cui ho svolto la preparazione estiva, mi stima molto, ma so anche che avrei avuto poco spazio anche in panchina ed a 25 anni vorrei giocare con un po´ di continuit�. Sarebbe bello giungere a Taranto, anche se non so nulla per ora.

L´accordo � stato raggiunto per il prestito col presidente dauno Capobianco.

Ripeto, non so nulla. A Foggia ho avuto problemi e non mi trovavo pi� a mio agio (alla base diversi dissidi col tecnico Campilongo), quindi ecco spiegato tutto.

Un Taranto che ha una classifica delicata.

Non conosco i problemi della squadra rossoblu, so solo che ci sono stati problemi di infortuni e qualche attrito di troppo tra tifosi e dirigenza. Ma sono convinto che � una compagine che pu� puntare ai play/off senza problemi.

Materani ultimamente sugli scudi, De Canio allena in Inghilterra, il figlio di Franco Selvaggi perno inamovibile dei lucani e promessa per il futuro, quindi tu.

Sono contento perch� � una citt� che meriterebbe ben altro.
Mister De Canio ha lavorato duro in questi anni per garantirsi questi risultati, arrivare ad allenare il QPR di Flavio Briatore � un grande colpo. Luca lo conosco benissimo, siamo amici da sempre, abbiamo militato assieme a Crotone quando era nelle giovanili calabresi, sono convinto che ripeter� la carriera del padre. Non ha nemmeno vent´anni ma � un talento di classe, una punta in grado di fare la differenza, credo che se il Taranto in futuro puntasse su di lui farebbe un affarone. E poi aggiungo Diego Albano del Melfi, materano doc anche lui e che in Puglia ha fatto bene a Brindisi e Manfredonia.
Sono tutte persone con cui mi conosco benissimo, sarebbe bellissimo averli come compagni di squadra, sono contento per la mia citt�, vuol dire che sappiamo farci valere.

Allora un tandem Plasmati-Selvaggi lo vedremo a breve.

Magari! Io e Luca faremmo una coppia vincente, poi lui � un esterno che sa ben trovare la porta, non a caso sta trascinando il Matera (allenato dall´ex Maurizio Raggi) alla salvezza in serie D. Poi lui vuole ripetere le gesta del pap� Franco, con cui la mia famiglia � amica da anni, credo che a Taranto verrebbe di corsa. Io verrei volentieri in rossoblu, se ci saranno i presupposti giusti, vediamo.

Fonte: Blunote.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui