Princivalli non firma per il pareggio:”Per vincere dobbiamo sacrificarci di più”

0
25 views

Oggi la Cavese affronta in un sentitissimo derby la Salernitana. Dopo solo quattro giorni dovrà poi disputare il match contro il Foggia. Nicola Princivalli guarda con attenzione alla gara:”Speriamo in un bel pareggio, magari su un campo pesante. Se la Cavese vincesse potrebbe esserci un rilassamento della squadra e quindi un piccolo vantaggio per noi anche se sarà sempre difficile perchè potrebbero recuperare punti su di noi e provare ad avvicinarsi ulteriormente”. Avversari a parte, il vero problema del Foggia è il Foggia. La squadra deve ritrovare se stessa e Princivalli sa da dove cominciare:”Dalla serenità mentale e dalla voglia di sacrificarsi. Dobbiamo essere quelli della prima parte di campionato, sarà banale dirlo ma dobbiamo mettere in campo la mentalità vincente”. La novità più consistente del match contro i biancoblu è il cambio di modulo ed il passaggio alla difesa a tre, intravista contro il Ravenna. Per qualcuno la difesa a tre potrebbe rappresentare un rischio contro i tre attaccanti rapidi della Cavese, ma Nicola non si scompone:”Non ci sono particolari riscchi nel giocare a tre dietro, anche contro un attacco come quello dei nostri prossimi avversari. Bisogna sempre ricordare che sugli esterni abbiamo due erzini che in fase difensiva arretrano per dare una mano, quindi ci difenderemo a quattro o addirittura a cinque. Poi abbiamo giocato con questo modulo anche lo scorso anno a Salerno e non ci ha mai creato particolari problemi”. Il centrocampista triestino parla in termini positivi del nuovo modulo anche perchè per il ruolo che occupa sarà uno di quei calciatori che soffrirà di meno il cambiamento:”Per i centrocampisti centrali cambia poco o nulla. Magari saremo più coperti e potremo spingerci di più, ma i maggiorni sforzi dovranno fargli gli esterni di centrocampo, chiamati a coprire tutta la fascia. Comunque il 3-4-3 lo abbiamo provato a lungo durante il ritiro, anche se più dei numeri e dei moduli contano i movimenti. Una volta trovati gli equilibri in campo tutto diventa più facile”. A pochi giorni dalla partita di Cava, con alle spalle una serie non proprio esaltante di risultati Princivalli preferisce non accontantarsi:”Non firmo per un pareggio perchè nel calcio moderno il pareggio non ha quasi più senso. Andremo in campo per vincere e per provare a sfruttare al massimo l´avvio insidioso dell´Avellino…se perderà punti li perderà adesso”. Infine il mediano ex Salernitana rilancia le sue quotazioni per il girone di ritorno:”finalmente sto bene, la sosta mi ha permesso di lavorare e recuperare. Mi sento pronto e spero di fare prestazioni migliori soprattutto sul piano della continuità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui