Pro Vercelli, Grassadonia: “Lotteremo fino alla fine”

0
35 views

Archiviata la partita di Foggia, si pensa al Perugia: come sta la squadra? La squadra sta bene, la sconfitta di Foggia ha lasciato amarezza ma anche consapevolezza che siamo in salute. Siamo fiduciosi per la partita di domani, la affronteremo con lo stesso spirito e determinazione di sempre.

Spunti positivi a Foggia? Ce ne sono tanti. Li abbiamo affrontati bene, sapendo soffrire e creando molto. Tanti giocatori si sono fatti trovare pronti: la sconfitta ci amareggia, ma ripartiamo con lo stesso spirito.

Indisponibili? Bertosa si aggregher� al gruppo da mercoled�, mentre Konate ha problemi intestinali da qualche giorno. Gli altri saranno tutti disponibili.

Turnover a Foggia? Ringrazio tutti quelli che hanno giocato, anche con antidolorifici e non in perfette condizioni. Qualcuno ha riposato, domani metter� in campo la formazione migliore possibile.

Sconfitta di Foggia? Abbiamo abbassato notevolmente il baricentro, abbiamo subito i due gol del Foggia che ci hanno fatto male. Poi siamo tornati a creare e a giocare, ci � mancato il gol. Sul secondo gol � stata una mancanza di attenzione, non � possibile subire gol del genere. Serve maggior personalit�, non siamo riusciti a passare indenni quei venti minuti.

Rovini? Ha stretto i denti, non doveva fare 90′: mi ha detto che stava bene e l�ho lasciato dentro, ha guizzi importanti. Domani ci dar� una mano a gara in corso. Ci torner� molto utile in questo finale di stagione.

Raicevic? Si � aggregato al gruppo ieri, in settimana ha fatto lavoro differenziato per problemi intestinali. Lo valuteremo fino all�ultimo. Kanoute, invece, aveva un problema muscolare.

Salvezza? Mancano 10 partite, la Serie B � un campionato interessante fino alla fine. Dico che bisogna stare vicino alla squadra e fare qualche critica in meno. Ci sono molte partite ravvicinate, i ragazzi stanno facendo sacrifici enormi. A questa squadra si pu� rimproverare qualche errore tecnico, ma per la professionalit� non si pu� dire nulla. Conosciamo il nostro percorso, faremo il massimo per raggiungere il nostro obiettivo.

Perugia? Squadra molto forte con un organico importante, da primi tre posti. Erano gi� forti prima, ora Diamanti � entrato negli schemi e sono migliorati.

Ivan? In quel ruolo abbiamo Vives e Paghera. Non ha il passo per giocare da interno, sta lavorando per migliorare. Ma � un professionista esemplare. Se ci fossi stato io, non sarebbe arrivato perch� in quel ruolo eravamo coperti. Gli ho detto di lavorare molto, perch� ci sono ancora dieci partite.

fonte: magicapro.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui