Inizia l’era Pintus: il progetto tecnico

0
1.191 views

In seguito alla conferenza del nuovo CDA, c’è stata una seconda conferenza stampa di natura più tecnica con la Presidente Pintus, il Direttore Generale Filippo Polcino ed il Direttore Tecnico Ninni Corda.

Pintus: “Ribadisco per tranquillizzare che sono sola in questo progetto, sono senza imprenditori che mi affiancano. In molti volevano affiancarmi, ma in questo momento siamo soli ed il nostro programma è triennale. Preferiamo parlare con i fatti e non con gli obiettivi, perché per un insieme di fattori possono non essere raggiunti. La scelta di munirmi di un forte supporto tecnico e amministrativo mi consente di confrontarmi con persone competenti per una programmazione seria. Ascolterò i due direttori che mi esprimeranno il fabbisogno necessario. Pronti ad addrizzare le cose in corsa se non dovessero andar bene. A Marzo si inizia a programmare per la prossima stagione, quello che è stato fatto finora è stato fatto bene, il mercato importante è quello di luglio non quello di gennaio. Voglio mettere le basi per questa impresa calcistica, nonostante tutto il mondo sta attraversando una grave crisi dovuto all’emergenza Covid… voglio riorganizzare a mio modo questo contesto. Fino ad adesso sono stata solo una socia di capitali, dal punto di vista imprenditoriale non mi piace lasciare le cose a metà, ho voglia di fare ed ottimizzare il tutto con la giusta dose di incoscienza. Gli obiettivi sono elevati, perchè chi non riesce ad alzare l’asticella è meglio che non si approcci ad un progetto del genere.”

Corda: “Le 4 sconfitte son tante, dobbiamo invertire necessariamente la rotta… le chiacchere le porta via il vento, dobbiamo cambiare registro. Adesso pensiamo all’obiettivo, raggiungiamo la salvezza nelle prossime partite e per tutto il resto ci sarà tempo. Il passato conta poco, il presente dice che abbiamo una squadra competitiva che ultimamente non sta facendo bene soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento… adesso fare altri interventi sarebbe sbagliato, non avrebbe senso prendere svincolati adesso.”

Polcino: “E’ un onore essere a Foggia, in una piazza così importante e rivestire un ruolo che mi gratifica. Con la Dott.ssa Pintus c’è stata subito sintonia… lei sa quello che vuole e sa dove vuole arrivare. La firma messa con Felleca e Pelusi nel 2019 è un impegno che si è presa e vuole portare avanti. Da parte nostra ci sarà sempre chiarezza e lealtà con la piazza. Uniti si vince, per questo è importante dimenticare ciò che è stato fino ad oggi e guardare avanti il futuro tutti assieme. Si alle critiche, ma solo costruttive. Il brand Foggia è importante e studieremo come farlo crescere. Soldi? Budget? Obiettivi? Siamo in piena pandemia con possibili riforme e cambiamento, non vogliamo prendervi in giro… oggi purtroppo siamo costretti a navigare a vista senza improvvisare. L’obiettivo è quello di lavorare in modo serio con le linee guida della dottoressa. I soldi non battono programmi e rapporti, queste due cose sono fondamentali… tante società hanno speso molto senza raggiungere obiettivi ed altre sono andate avanti con pochi soldi e buoni rapporti. Abbiamo individuato i punti cardine e da questi punti partiremo per fare il meglio per il Foggia. La presidente è un vulcano e ha trasmesso forte energia in ogni consultazione, uno degli auguri che ho ricevuto è che vado in una piazza bella ed impossibile… da parte mia deve esserci il massimo impegno per fare andare le cose come vogliamo, ce la metterò tutta. Io ed il Direttore Corda siamo amici, so cosa rappresenta il calcio per lui e so che i risutati di questa società sono dipesi da lui, è riuscito a portare a casa un risultato importantissimo. Ad inizio campionato si parlava di una salvezza quasi impossibile ed invece faccio i complimenti a lui che ha realizzato qualcosa che nel mondo del calcio è difficilissimo, altre piazze hanno avuto molti più soldi a disposizione e non sono andati così bene.”