Prossimo turno: nel segno del Gallipoli?

0
31 views

Al Santa Colomba tira aria di riscatto: Benevento-Perugia ha il sapore della rivincita per i sanniti, che all�andata persero malamente nella gara d�esordio al Curi. Oggi la situazione � un po� differente date le posizioni in classifica. Ma gli organici delle due squadre parlano chiara: � certamente questo il big match della prima di ritorno.

Cavese-Arezzo � l�altra partita di cartello: i metelliani che in casa sono pressoch� imbattibili vogliono sicuramente restare in zona playoff e cercheranno in tutti i modi di fare propria l�intera posta in palio, anche per “restituire” agli amaranto la sconfitta patita all�andata in terra toscana. Certamente una partita interessante.

Al Melani di Pistoia arriva la capolista Gallipoli, una delle poche squadre apparentemente in salute dal punto di vista non solo del gioco ma anche sotto l�aspetto economico. Pronostico quasi scontato, anche se poi i testacoda sono sempre un po� pericolosi. Si aggiunga che gli arancioni nelle ultime otto partite hanno perso solo una volta e in casa barcollano ma non cadono quasi mai: l�unica squadra a vincere in terra toscana � stata il Benevento. Giallorossi cos� come i salentini, appunto.

Pescara-Crotone, guardando la classifica e i presupposti di inizio campionato, ha il sapore di una sfida di vertice. Se invece si focalizza l�attenzione sulla situazione globale delle due compagini ci si rende conto che � una sorta di “guerra fra poveri”: i biancazzurri alle prese coi postumi del fallimento societario e con la fuga dei giocatori (Zeytulaev su tutti), i calabresi con i conti in rosso e l�annunciato smantellamento della squadra per abbattere i costi. Galderisi e Moriero, dunque, si trovano a dover fare i conti non solo con i problemi di “calcio giocato”.

Nella morsa del gelo del Viviani il Potenza affronta il Foggia. Lucani ultimi, alla ricerca di punti e con il nuovo acquisto Cantoro in prima linea, pronto per l�utilizzo. I rossoneri, in una situazione di ridimensionamento dell�organico, e con alcune defezioni, vanno a giocarsela con la consapevolezza di essere la squadra meno prolifica in trasferta, a differenza di ci� che avviene invece allo Zaccheria, dove hanno fatto pi� punti di tutti. Alla ricerca del primo colpaccio esterno, dunque.

A Sorrento arriva il Lanciano, che all�andata si aggiudic� la gara del Biondi. Motivo in pi� per cercare la vittoria da parte degli uomini di mister Simonelli, che durante il doppio turno di pausa si sono allenati con tranquillit�. L�obiettivo � quello di allontanarsi prima possibile dalla zona playout che dista solo due lunghezze. Stesso discorso per gli abruzzesi: i ragazzi di Di Francesco fuori casa hanno realizzato soltanto cinque punti e contano di migliorare lo score esterno.

Il Real Marcianise comincia questo girone di ritorno ancora in campo neutro: manca pochissimo per l�OK al Progreditur e, nel frattempo, si gioca ancora al Pinto di Caserta contro la Ternana. All�andata gli umbri si imposero sui campani per un avvio di campionato strepitoso, mentre i gialloverdi di mister Fusi arrancavano. Col tempo la situazione si � capovolta: oggi i padroni di casa partono coi favori dei pronostici, dopo il buon girone d�andata, mentre i rossoverdi sono appena fuori la zona playout.

La partita tra Juve Stabia e Taranto si giocher� sul neutro di Sant�Antonio Abate, a causa della non praticabilit� del Menti di Castellammare. Dopo un girone d�andata decisamente al di sotto delle aspettative le vespe si sono mossi sul mercato con nuovi innesti (tra cui l�ex rossonero Rinaldi) e l�intenzione � quella di invertire la rotta nel girone di ritorno. Di contro un Taranto che invece � ormai quasi alla frutta, a fare i conti con una stagione fantasma e tanti problemi societari che durante le ultime settimane hanno portato all�avviamento di una politica di ridimensionamento. Una situazione favorevole ai padroni di casa, che gi� all�andata erano usciti vittoriosi dalla sfida con gli ionici, espugnando lo Iacovone.

A Foligno va scende in campo la Paganese: contro la squadra di Capuano i falchetti riuscirono a portare a casa i tre punti nella gara d�andata a Pagani. E quella � rimasta l�unica vittoria esterna degli umbri in questo campionato. Oggi la situazione � leggermente differente con i padroni di casa in difficolt� di gioco e di classifica e con gli azzurrostellati che occupano una posizione pi� tranquilla in graduatoria ma avranno in mezzo al campo un Tisci in meno: rescissione per lui e un problema in pi� per il tecnico campano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui