Si chiude ASSIST. Torniamo fra sette giorni

0
34 views

Imperdibile puntata di Assist quella che ci apprestiamo a raccontarvi stasera. In studio buona parte della nuova dirigenza del neonato U.S. Foggia. Vi invitiamo ad intervenire numerosi tramite il nostro muro. Marco Francioso fermato da impegni sopraggiunti all´ultimo momento. Presenti anche Chirolli e Lino Zingarelli. Sarà d.g. come ha annunciato Aldo Teta. In onda la prima tranche dell´intervista a Matarrese che dichiara subito “Deve esserci collaborazione di tutti intorno all´U.S. Foggia. Coccimiglio deve impiegarci i soldi, gli altri accattivarsi la simpatia del pubblico”. Dice Chirolli: “Non posso considerarmi un tifoso perfetto, ho un pò abbandonato le sorti del Foggia nelle serie inferiori”. Altro annuncio di Aldo Teta: “Mercoledì alle 18 abbiamo convocato tutti i calciatori per capire la voglia e le intenzioni dei giocaotri. Li inviteremo a non prendere impegni con altre società, perchè loro sono giocatori del Foggia. Il nostro obiettivo è ,mettere su una società ambiziosa che possa puntare anche alla serie A, e servono giocatori motivati”. Aldo Teta risponde “diplomaticamente” al nostro utente Pierluigi e dice che sul direttore sportivo non si è ancora deciso anche se si è alla ricerca di un nuovo d.s. Arriva in studio la telefonata del tifoso Michele che rivive i giorni dell´acquisizione della società da parte di Coccimiglio. Dice, in maniera ottimista: “Credo che siamo nella mani delle persone giuste. Vedo nei nuovi proprietari tanto entusiasmo e mi devo scusare per il mio scetticismo iniziale”. Aldo Teta svela: “Coccimiglio ci teneva affinchè nella società vi fossero esponenti dell´imprenditoria foggiana. Non ci è riuscito e sono stato proprio io a farlo desistere”. In studio arriva il giornalista Michelangelo Borrillo mentre sta per andare in onda la seconda tranche dell´intervista a Matarrese che, ancora al microfono di Rino Palmieri dice: “Non bisogna pensare che il mio impegno sia solo a scopo propagandistico-elettorale. Io provo molta tenrezza verso Foggia e il Foggia. Ricordo i tempi in cui c´era Fesce ed io ero presidente del Bari. Sogno una Capitanata che cresca al pari di tutta la Puglia. Non voglio fare proclami, dico che il Foggia è in condizioni per fare la C1. Dobbiamo stare attenti affinchè qualcuno non faccia sgambetti. Voglio tutelare il Foggia e il calcio del Sud anche da una gestione non impeccabile del football italiano. Vigilerò che nessuno metta le mani sul Foggia”. Intanto, così come sentenziato dal sondaggio del nostro sito, i proventi derivanti dalla Partita del cuore andranno ai diligetissimi dipendenti del Foggia Calcio. Domani chi ha sottoscritto le quote presso il notaio Caiola potrà ritirare l´assegno. Dopo un breve spazio dedicato al rugby, sport ultimamente rinato a Foggia (grazie al CUS Foggia), si ritorna a parlare di U.S. Foggia. Tra poco ultima tranche dell´intervista di Antonio Matarrese. Ma prima c´è spazio per qualche altra rivelazione di Aldo Teta che ribadisce: “Questa settimana ci occuperemo dell´affiliazione, anche se solo verso la fine di Giugno sapremo in quale categoria giocheremo. Anche se qualcosa filtrerà prima in modo da potersi attrezzare in tempo. Invito tutti a guardare con molta curiosità quello che succederà a molte squadre di serie B. Tra vicissitudini giudiziarie in molte, usufruendo del lodo Petrucci si ritroverebbero in C1…Può accadere di tutti, dobbiamo avere una società solida, in grado di raggiungere obiettivi in qualunque categoria ci ritroveremo. Non aspetteremo gli eventi e ci muoveremo molto in termini di contatti”diplomatici””. Ora gli ospiti ascoltano l´ultima tranche dell´intervista a Matarrese: “Il sistema calcio non è stato gestito in maniera impeccabile e tutto nasce dalla crisi della serie A e dalla B. Tutti speravano nell´intervento del governo che non c´è stato e questo ha lasciato nei guai tantissime società”. Aldo Teta rivela ancora: “Posso dire che il Foggia è già sulle tracce di un ottimo giocatore. Ma il nome è Top-Secret”. Riproponiamo le immagine del gol più bello dell´anno, quello di Da Silva alla Vis Pesaro. Prima della chiusura giungono i ringraziamenti di Aldo Teta: “Il mio pensiero vola a tutti coloro che hanno fatto grande il calcio a Foggia. Quando abbiamo scelto il nome U.S. Foggia il mio pensiero è andato ad Antonio Fesce che ne fu presidente”. Aggiunge Chirolli: “Gradirei che si scatenasse l´entusiasmo dei tifosi. Dobbiamo ricambiare tutto l´affetto che Coccimiglio ha dimostrato sino a questo momento”. E´ stata una puntata nella quale non sono mancati gli annunci. Abbiamo cercato insieme di capirne di più sul Foggia che sarà. Ora appuntamento a Lunedì prossimo.