Siracusa-Lecce 0-2: i salentini risolvono nella ripresa

0
14 views

Caturano in panchina con Persano al suo posto, Drudi laterale difensivo destro per Vitofrancesco e Doumbia sulla linea avanzata dove di solito agisce Pacilli. Cos� Pasquale Padalino definisce le mosse del suo turnover al cospetto di un Siracusa assetato di punti. Si gioca su un terreno molto appesantito dall´abbondante pioggia.
La prima e l�unica vera occasione del primo tempo per il Lecce capita sul destro di Ciancio che al 12� Ciancio tira addosso a Santurro, servito da Doumbia in contropiede. Al 15� � il francese, lanciato verso la porta da Mancosu, a perdere il tempo del controllo e commettere fallo sul diretto avversario. Passa un minuto e Lepore ribadisce in rete una respinta corta dell�estremo siracusano, ma la posizione del capitano del Lecce sul tiro di Torromino � irregolare.
Al 18� � invece il difensore Turati di testa ad andare in rete per i padroni di casa, ma il cross di Longoni nella sua traiettoria supera la linea di fondo. Al 27� � Catania, di testa, a sfiorare il palo su cross di Brumat. Al 40� un cross di Baiocco diventa un�insidia diretta per Bleve in che devia in corner. Si va negli spogliatoi con la sensazione che il Lecce tenga un ritmo piuttosto compassato per riservare le energie per il momento dell´affondo: alla vigilia Padalino non aveva nascosto di voler tenere in considerazione anche le condizioni del manto erboso per le sue scelte tecniche e tattiche.

Al 52メ Cosenza esce palla al piede e macina metri fino a servire Torromino che, sulle soglie dellメarea di rigore, lascia partire un tiro che finisce di poco al lato. Padalino ricorre a Caturano e Pacilli al 55メ, richiamando Doumbia e Persano.
Sottil riponde con Dezai per Catania e Pirello per Filosa. Ed � proprio l�ultimo entrato, al 67� a innescare il vantaggio del Lecce con Mancosu che, in piena area di rigore, si ritrova sul piede il pallone dopo una respinta del difensore. Per il cagliaritano, che a Siracusa ha giocato per due stagioni, il goa dell´ex e infatti non festeggia lasciandosi sommergere dall´abbraccio dei compagni
Al 76メ il Siracusa va vicino al pari con Scardina, entrato al posto di Baiocco, che per un soffio non arriva sul cross di Brumat. Ultimo cambio per il Lecce, con Fiordilino per Lepore al 78メ. Bleve si rivela decisivo al minuto 83メ quando al termine di una confusa e insistita azione dei padroni di casa respinge col piede una conclusione ravvicinata. Trascorrono due minuti e Torromino colpisce la traversa: sulla respinta bel gesto acrobatico di Pacilli che sigla il raddoppio chiudendo di fatto il match.
Al 91� il portiere leccese non si fa sorprendere da un tiro di Longoni e per il Siracusa c�� solo un corner. Ancora il tempo per una conclusione fuori misura di Pacilli e arriva il triplice fischio finale. Per i giallorossi i tre punti auspicati alla vigilia dopo il pareggio interno contro la Casertana. Una vittoria preziosa per gli uomi di Padalino, anche perch� maturata al termine di una gara insidiosa in cui le interruzioni di gioco, le condizioni del manto erboso e l´aggressivit� degli uomini di Sottil hanno tolto al Lecce il ritmo di cui ha bisogno per tessere le sue trame.

SIRACUSA-LECCE 0-2

SIRACUSA (4-3-3): Santurro; Brumati, Filosa (64� Pirrello), Turati, Sciannam�; Baiocco (73� Scardina), Spinelli, Giordano, Longoni; Catania, Talamo (61� Dezai). A disposizione: Serenari, Dentice, De Respinis, Di Dio, Degrassi, Palermo, Toscano, Cassini, De Vita. Allenatore: Sottil

LECCE (4-3-3): Bleve, Ciancio, Cosenza, Drudi, Giosa; Lepore (78メ Fiordilino), Arrigoni, Mancosu; Doumbia (55メ Pacilli), Persano (55メ Caturano), Torromino. A disposizione: Gomis, Chironi, Vitofrancesco, Contessa, Vutov, Tsonev, Capristo, Vinetot, Maimone. Allenatore: Padalino

Marcatori: 67メ Mancosu, 85メ Pacilli

Arbitiro: Bertani. Assistenti: Affatato e Lombardi.

Ammoniti: 38メ Spinelli, 58メ Caturano, 63メ Longoni

fonte: lecceprima.it