Stadi aperti solo se rispettano le norme, stop alle trasferte

0
20 views

Dopo due giorni di inattività per protesta verso le violenze e le barbarie del mondo del calcio, il sito Calciofoggia.it riprende oggi i suoi aggiornamenti, nella speranza che davvero questo sport stia voltando pagina. In questi giorni si sono susseguite le riunioni tra i maggiori organi nazionali della politica e dello sport con l´obiettivo di far “rotolare” nuovamente i palloni solo dopo aver fissato norme concrete per eliminare la violenza negli stadi. A tal proposito è arrivata proprio ieri la decisione di “far applicare” il cosiddetto decreto Pisanu, una norma già esistente nel passato ma consapevolmente non rispettata da nessuno, o almeno da pochi (Il buon senso vuole che quando si infranga una legge ci sia una sanzione, in Italia, invece, spesso si ottiene una deroga).
La situazione, almeno negli intenti, cambierà e lo spettacolo calcio sarà strettamente legato ai presupposti di sicurezza. Solo gli impianti a norma potranno aprire le porte al pubblico mentre negli altri stadi si giocherà a porte chiuse. Ma vediamo nel dettaglio i provvedimenti che il consiglio dei ministri di domani potrebbe adottare:stadi aperti al pubblico solo negli stadi a norma, arresto in flagranza di reato entro 48 ore, il divieto di vendita di biglietti per i tifosi che vogliono seguire la propria squadra in trasferta, regolamentazione dei rapporti tra società e tifosi, un controllo sugli stadi che eludono l´obbligo dei tornelli per l´ingresso rimanendo sotto la soglia dei 10.000 spettatori.

Intanto il commissario straordinario della Figc Pancalli ha annunciato che se il decreto adottato dal governo soddisferà i requisiti di sicurezza il campionato potrà ripartire anche domenica prossima con un unico dubbio: si ripartirà dalla giornata sospesa o dalla successiva? (il Foggia giocherà comunque in casa o contro la Sambenedettese o contro il Giulianova) Una riunione straordinaria fissata per domani pomeriggio dirimerà la questione.

Infine l´U.S.Foggia da il via al rimborso del biglietto per Foggia – Sambenedettese. Ecco riportato di seguito il comunicato ufficiale: “L´U.S. Foggia comunica a tutti coloro i quali avessero provveduto nei passati giorni ad acquistare il tagliando d´ingresso relativo alla gara Foggia-Sambenedettese, che sarà possibile recarsi entro e non oltre mercoledì 7 febbraio presso i punti vendita nei quali i suddetti tagliandi sono stati acquistati per chiedere ed ottenere il rimborso del costo degli stessi. La decisione scaturisce dall´incertezza regnante sulla data in cui verrà disputato l´incontro. Pertanto non saranno in ogni caso considerati validi i biglietti già venduti in prevendita”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui