Teramo – Foggia: vince chi è più motivato

0
20 views

La partita più “scomoda” che potesse capitare al Foggia. Questa è la sintesi della sfida che tra qualche ora opporrà il Teramo ai satanelli. I rossoneri, seppur forti della vittoria contro la Salernitana, si troveranno davanti una squadra tutt´altro che in disarmo. In settimana, infatti, è rientrato il tecnico Claudio Gabetta, sotto la cui guida gli abruzzesi hanno ottenuto più dell´ottanta per cento dei punti fin qui totalizzati. Si sa che il cambio del tecnico comporta un incremento di motivazioni nel gruppo e toccherà al Foggia riuscire a resistere al probabile assalto iniziale dei padroni di casa, per poi sfruttarene i punti deboli. Per farlo il tecnico D´Adderio si affiderà molto probabilmente al consueto modulo 3-4-1-2, nonostante l´emergenza difesa scaturita dagli infortuni di Zanetti e Moi. Il tecnico in settimana ha provato, per mettersi al riparo da qualsiasi problema, anche il 4-4-2, schema che potrebbe tornare utile nel corso della partita. L´undici di partenza del Foggia dovrebbe vedere Castelli in porta, Pagliarulo, Ignoffo e Zaccanti sulla linea difensiva. A centrocampo D´Alterio si gioca un posto con Panarelli, così come Shala dovrebbe vincere la concorrenza di Giordano e Princivalli. In attacco, assente il capocannoniere Salgado, Mastronunzio sarà affiancato dalla “provvidenza” Chiaretti, vice capocannoniere dei satanelli. Gabetta, invece, riproporrà nuovamente il 4-2-3-1, con Mirtay perno dell´attacco biancorosso. Rientrano in squadra Gargiulo e Margarita, due dei calciatori più rappresentativi di questo Teramo. Questo il probabile undici: Paoloni, Maury (Bono), Radi, Gargiulo, Migliaccio Cascone, Margarita, Catalano, Myrtaj, Favasuli, Niscemi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui