Curcio straripante, delude ancora Baldé

0
219 views
Curcio impatta il pallone in acrobazia e porta in vantaggio il Foggia

Gol da cineteca per il dieci rossonero

Controllo, occhiata al portiere e sforbiciata all’angolino. Questa la sequenza micidiale con cui il fantasista rossonero Alessio Curcio ha portato in vantaggio il Foggia al 23’ del primo tempo. Una prestazione, la sua, ricca di spunti offensivi, dribbling e giocate ad imbeccare i compagni. Nel finale di partita si regala la doppietta con un sinistro dal centro dell’area di rigore avversaria che consacra la sua prestazione e mette in cassaforte i tre punti. Dopo i due gol messi a segno nel match d’andata, terminato 2 – 2 allo Zaccheria, il dieci foggiano si conferma dunque bestia nera della formazione corallina e si porta a quota undici gol in stagione, a meno due dai capocannonieri Cianci (Bari) e Partipilo (Ternana).

Prestazione deludente del giovane attaccante

Decisamente meno buona, invece, la prova del giovane attaccante spagnolo Ibourahima Baldé. Nella mezz’ora concessagli dal tecnico Marchionni il numero trentadue rossonero non riesce ad incidere più di tanto, sciupando in più di un’occasione la palla per il possibile vantaggio degli ospiti. Dopo appena due minuti dal suo ingresso in campo, infatti, viene servito da Curcio ma la sua conclusione viene respinta. Passano altri due minuti e su un lancio in profondità riesce a concludere verso la porta avversaria superando l’estremo difensore Lonoce, ma il suo tiro viene allontanato da D’Ignazio. Ancora una prestazione deludente, dunque, per un ragazzo giunto a Foggia con grandi aspettative e che sin qui ha totalizzato appena 383 minuti e neppure  una rete.