Zeman: “Gli attaccanti devono essere finalizzatori, non costruttori”

0
472 views
Zdenek Zeman

Le parole di Zdenek Zeman nella conferenza stampa prima del derby contro il Monopoli:

”A Palermo abbiamo preso tutti i gol per errori nostri, ma noi siamo abituati ad attaccare sempre. Il problema non è difendere o non difendere, ma che quando si fanno errori lo si paga. La squadra ha giocato per cercare di fare qualcosa, ma in maniera non razionale.

Dobbiamo trovare i tempi giusti in attacco perché dobbiamo costruire di più e gli attaccanti devono finalizzare, non costruire. Attaccante deve attaccare e fare gol.
Sono convinto che chi sta giocando ce la possa fare. Curcio ha fatto tanti gol l’anno scorso ed anche Merola nelle giovanili. Forse gli sta mancando la sicurezza di andare dentro e centrare la porta.

Abbiamo problemi con Markic che ha il tendine di Achille infiammato, mentre Maselli deve fare altri controlli per capire cosa ha di preciso. Di Pasquale si allena ma domani non sarà della partita. Gli altri dovrebbero essere a posto, anche se qualcuno ha avuto dei problemi.

Il mio compito è mettere in campo quelli che reputo i migliori 11 ogni volta, anche se si gioca ogni 3 giorni.

Tutta la settimana abbiamo lavorato più sulla tattica che sul fisico. Credo che tutti sappiano cosa devono fare e perché. Sapremo durante la partita se sarà così.

Io credo che questa squadra possa competere. Se non avessimo perso punti a Latina saremmo secondi. La classifica è ancora abbastanza corta tranne che per il Bari e se lì dovessimo fare bene potremmo riavvicinarci. Il campionato è equilibrato e credo che la mia squadra ha possibilità di migliorare. Ci credo e spero ci creda anche la squadra.

Sono abituato ad altri campionati dove dell’avversario si conosceva tutto, ma in Serie C si sa qualcosa di meno.

Tra Monopoli, Bari e Taranto mi impensierisce maggiormente il Bari perché è in testa al campionato anche se non ha vinto sempre dominando, inoltre so che è un derby sentito.

A centrocampo in pochi giocano a 3 ed in tanti a 5. Se riuscissimo a sfruttare la larghezza del campo, dovremmo essere avvantaggiati. Dobbiamo essere preparati ai rilanci lunghi, cosa molto frequente in Serie C e stiamo prendendo le contromisure anche in allenamento”.