Benevento, parla Ciro Vigorito: “Vinciamo”

0
22 views

In ventiquattro ore l�amministratore delegato Ciro Vigorito, come tutti i tifosi, vivranno due vigilie particolari. Quella della Berretti che domani a Gallipoli gioca il ritorno della semifinale partendo dal vantaggio dell�andata e sogna il tricolore, e, naturalmente, della prima squadra che insegue la storica finale. A dispetto della grande tensione, per�, mostra sempre la solita calma, grande apertura e determinazione nell�affrontare le varie problematiche. �� davvero una doppia vigilia – esordisce – anche perch� oggi parto per Gallipoli per poi tornare sabato sera e raggiungere i ragazzi della prima squadra. A proposito di quest�ultimi, con mio fratello Oreste ho assistito al galoppo con gli allievi. Ho visto che la squadra � tranquilla, non nel senso che dorme il sonno dei beati, ma � concentrata come lo era la scorsa settimana. Quello che abbiamo detto alla spicciolata a quasi tutti i giocatori � che devono far conto che non c�� stata la prima partita ma domenica andare in campo per vincere. Tirare avanti per lo 0-0 significa correre troppi rischi, di eventuali beffe. Sono, come detto in altre occasioni, fiducioso. Voglio aggiungere anche che il polverone alzato dopo la gara di domenica da parte del Foggia � esagerato. Mi sembra che non valga la pena considerando anche il verdetto del campo ed il fatto che tra le due societ� e tifoserie c�� stata una sana competizione e grande rispetto che noi continuiamo ad avere. La dirigenza pugliese sar� accolta cos� come loro hanno accolto noi. Tornando alla partita, lo ripeto, � tutta da giocare. Abbiamo archiviato Foggia mentalmente, come se quella di domenica fosse la prima delle due partite. In campo giocheremo sapendo di disputare 90 minuti che ci possono separare dall�altra finale. La posta in palio la conoscono e tutti vogliono questa meta per svariati motivi: a livello personale, per una consacrazione, un rilancio e aprire il proprio mercato. A Foggia abbiamo applaudito e sottolineato l�efficienza del servizio d�ordine pubblico, dove sono riusciti a regolamentare in maniera eccellente la nostra tifoseria che tra l�altro si � sempre distinta per senso civico, arrivata in numero ragionevole perch� ligia alle regole e bloccata. Abbiamo motivo di ritenere che la stessa cosa avvenga anche qui. Del resto lo stile ed il carattere dei tifosi beneventani si conoscono. I tifosi foggiani – conclude – verranno tutti accolti come si deve, non immaginiamo una �marcia su Roma� e n� le Forche Caudine, vogliamo che sia una gara di calcio alla quale vengano ammessi gli spettatori paganti, ma solo quelli previsti come all�andata per il nostro pubblico�. Secondo previsioni, intanto, in poco pi� di due ore sono stati esauriti tutti i biglietti per la gara di domenica. Per l�intera giornata c�� stata una �caccia� inutile di migliaia di tifosi della citt� e della provincia rimasti a secco. Dal suo canto la squadra ieri al S. Colomba a porte chiuse ha disputato il consueto test con gli allievi. A bordo campo c�era anche il presidente Vigorito. Nei due tempi Soda ha ruotato tutti gli uomini a sua disposizione provando anche diverse situazioni tattiche.

Antonio Martone – Il Mattino