Il Teramo torna all´antico

0
29 views

Una squadra in grosse difficoltà, quella del Teramo, nemmeno la chiamata del mister Fiorucci ha sortito effetti benefici, dopo l´esonero del giovane Gabetta, quel Gabetta richiamato in panchina che ben iniziò il campionato, salvo poi osservare impotente alla perdità di identità della squadra.
L’andamento attuale è di 4 sconfitte nelle ultime 5 partite, di cui 3 in trasferta ed una in casa, intervallate solo dalla vittoria casalinga contro il Martina, scontro salvezza; però, c’è da considerare che in casa hanno ottenuto la maggior parte dei punti, frutto di 6 vittorie e 6 pareggi, una sola sconfitta.
La squadra ultimamente si schierava con 5 centrocampisti, a volte con 4 ed una punta in più mentre ora, con il ritorno di Gabetta, potrebbe tornare in voga anche un modulo a tre punte mascherate, utilizzando Myrtaj dietro la torre Amodeo, con Margarita e D’alessandro sugli esterni ma, al momento, tutto è ipotetico, visto il cambio avvenuto da poco tempo.
Questo il tabellino dell’ultima gara disputata:
Teramo – Gallipoli = 0-2
Teramo: Paoloni, Cascone, Radi (39´ st Romano), Filippi, Migliaccio,Capodaglio, Andreulli (10´ st Baldi), Catalano, Myrtaj, Favasuli, Niscemi. A disp. Scarabattola, Pokleka, Schettino, Maury. All. Fiorucci

Gallipoli: Lafuenti, Nigro, Di Sole, Cinelli, Ambrogioni, Musca, Carrozza (39´ st Bellè), Di Giulio, Califano (35´ st Jennaco), Cimarelli (45´ st Frezza), Mele. A disp. Spina, Giglio, Franzese. All. Auteri
Arbitro: Scoditti di Bologna.
Reti: 7´ pt Ambrogioni, 31´ st Radi (aut.).

Per il Foggia non resta che rialzarsi in trasferta, dopo averlo fatto gradualmente allo Zaccheria, acquisendo sempre più sicurezza, concentrazione e gioco; del resto, obbligati a rinunciare al primo posto, è bene acquisire una buona forma psico-fisica in preparazione a quelle che saranno vere finali…… arrivando con maggior affiatamento, amalgama …..e qualche goal in più….