Prossimo turno: Il Napoli prova l´aggancio

0
27 views

Domenica prossima il campionato propone il settimo turno. Il calendario prevede un esame di maturità per la Sangiovannese, capolista solitaria con licenza di stupire. Baiano e compagni fanno visita alla Juve Stabia, probabilmente l’avversario peggiore nel momento sbagliato. Le vespe provengono da una lunga serie negativa di tre sconfitte senza riuscire mai a segnare, dalla quale devono uscire al più presto per continuare a coltivare il sogno Play off. Al Menti di Castellammare il clima sarà infuocato ma la capolista ha dalla sua i numeri che la incoronano come attuale regina del torneo e le permettono di guardare con ottimismo a qualsiasi sfida. Il Napoli, unico rivale dei toscani, è impegnato nell’inedita sfida di Gela, contro una delle squadre più scorbutiche del torneo. Non sarà una passeggiata per gli azzurri portare via i tre punti che costituirebbero un’iniezione di fiducia contro il “complesso della seconda”, manifestatosi l’anno scorso contro il Rimini e ritornato davanti agli occhi dei partenopei grazie allo strepitoso avvio di torneo della Sangiovannese. Perugia e Frosinone (entrambe terze) sono impegnate in due difficili gare esterne, rispettivamente contro Martina e Massese. Il compito più difficile spetta di sicuro agli umbri, ospiti di una delle squadre che ha fatto più punti in casa (tre vittorie in tre partite). Foggia e Pisa salutano i due nuovi tecnici, pronti all’esordio in campionato. Al neo tecnico rossonero Rumignani spetta il compito non facile di guidare il Foggia in acque sicure e soprattutto di guadagnarsi la fiducia dei tifosi, ancora ostili dopo l’esonero di Morgia. Il tecnico friulano esordirà contro il Grosseto, una delle formazioni meglio allestite del girone, ancora alla ricerca della continuità di risultati. A Pisa, dopo l’esonero di Domenicali, arriva Toma, zonista convinto ed ex allenatore del Taranto. Per lui l’esordio è in trasferta contro la Lucchese, in un match molto delicato per entrambe le formazioni. Manfredonia e Torres, rispettivamente contro Chieti e Lanciano, proveranno ad agganciare la zona play off. Chiude il programma il posticipo televisivo tra Pistoiese ed Acireale (Lunedì 20:45), una gara che pone un bivio davanti alle due compagini: vincere e sperare in una salvezza tranquilla o perdere e lottare per non retrocedere.