Ventottesima: riapre la giostra dei playoff!

0
22 views

Grande colpaccio del Crotone che va a vincere a Lanciano con un gol di Calil nel primo tempo. Bel gioco e grande organizzazione dei pitagorici che hanno disputato una buona partita su un campo non facile. La vittoria � fondamentale per mantenere la testa della classifica, con il Gallipoli sempre a un punto. Di contro, invece, i frentani sono alla seconda sconfitta consecutiva, la terza nelle ultime quattro gare, con una classifica che � quindi parecchio peggiorata. Adesso sar� fondamentale, fra una settimana, lo scontro diretto col Taranto.

Fatica tantissimo il Gallipoli che allo stadio “Bianco” riesce ad avere la meglio sulla Ternana soltanto con calcio di rigore trasformato da Ginestra in zona Cesarini. Una vittoria che permette ai salentini di tenere il passo del Crotone e continuare a sperare nella vittoria diretta del campionato. Per le fere tanto rammarico per un pareggio che fino a qualche minuto prima del fischio finale sembrava ormai raggiunto, dopo una gara ben giocata.

Un Benevento corsaro in terra umbra, porta via tre punti dal “Blasone” di Foligno. La rete di Cattaneo nel primo tempo diventa importantissima perch� consente ai sanniti di continuare a inseguire le battistrada, Crotone e Gallipoli. E sabato prossimo inizia il “ciclo di fuoco” della squadra di Soda che affronter� (nell´ordine) Foggia, Gallipoli e Arezzo. Il Foligno invece esce sconfitto ma non ridimensionato, e la salvezza � tutt´altro che compromessa.

In quel di Potenza la Cavese riesce a strappare un punticino. I metelliani partono bene e vanno subito in vantaggio con Aquino, complice una indecisione dell´estremo lucano. poi subiscono la rimonta di un indomito Potenza che ribalta il risultato a cavallo dell´intervallo con Berretti e Cozzolino. Un´autorete di Cuomo a dieci minuti dal termine limita i danni per la squadra di Camplone che cos� pu� conservare quattro punti di vantaggio sul Foggia. I rossoblu restano sempre penultimi.

Un´impresa, quella del Real Marcianise. Al “Citt� di Arezzo”, grazie a una doppietta di Innocenti, i campani centrano il primo successo esterno della stagione dopo una partita soffertissima e giocata in inferiorit� numerica dal primo tempo. A nulla serve la rete del momentaneo pari di Chianese su rigore: la forza d´urto degli amaranto si scontra con l´estremo difensore gialloverde Fumagalli, che in pi� di una occasione salva il risultato.

Polemiche a Foggia. Il Perugia esce sconfitto e grida allo scandalo per la concessione dei due calci di rigore che hanno consentito ai satanelli, nella ripresa, di ribaltare con Germinale e Mattioli l´iniziale gol segnato da Mazzeo nel primo tempo. Un risultato che tiene ancora in corsa il Foggia per un posto nei playoff, e contemporaneamente inguaia il Perugia, sempre pi� invischiato nella lotta per evitare i playout.

Al “Marcello Torre” pari a reti bianche tra Paganese e Pescara in una gara in cui vince la noia. Pochissimi sussulti che alla fine regalano un punto ad entrambe le squadre e permettono agli azzurrostellati di restare fuori dalla zona pericolosa. Per gli abruzzesi la classifica � invece ancora pericolante e fra una settimana sar� obbligatorio fare risultato contro l´Arezzo.

La Juve Stabia torna alla vittoria contro il Sorrento, dopo una scia negativa di sei sconfitte consecutive. Il gol di Mineo a un quarto d´ora dal termine � una liberazione, a conclusione di una gara condotta sempre nella met� campo costiera. Con questo successo, le vespe scavalcano Pistoiese e Potenza, abbandonando l´ultima posizione. Il Sorrento, invece, viene raggiunto dal Taranto a quota 33 punti.

Al Taranto non riesce la sesta vittoria interna consecutiva: la Pistoiese allo Iacovone trova il pareggio, recuperando con Artistico l´iniziale rete di Da Silva. Una occasione mancata, quindi, per la squadra di Stringara che avrebbe potuto concretizzare meglio il predominio sul campo. Un punto d´oro per gli arancioni toscani che, seppur nuovamente ultimi in classifica, continuano a sperare.

Nella foto, tratta da stabia1907.it, l´esultanza delle vespe dopo il gol di Mineo.